Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Cena elettorale per la Raggi, è bufera: "Green pass non obbligatorio"

Cena per 200 persone senza Green pass in una terrazza affacciata sul mare: è bufera su Virginia Raggi

31 Agosto 2021

Cena elettorale per la Raggi, è bufera: "Green pass non obbligatorio"

Fonte: lapresse.it

Il green pass è obbligatorio per accedere a qualsiasi ristorante al chiuso e in qualsiasi luogo affollato, ma non alla cena elettorale della sindaca di Roma Virginia Raggi. Come se il certificato verde non fosse già di per sé abbastanza odioso, ora, a inasprire ulteriormente gli animi, si segnala questa scandalosa disparità. Certo, la cena è all'aperto, come però si svolgono all'aperto parecchie attività (per esempio i concerti) dove il certificato è comunque obbligatorio, questo per problemi di assembramento. Infatti c'è parecchia differenza tra una famiglia che cena all'aperto senza Green pass e una folla di 200 persone, molte delle quali non si conoscono, che cenano assieme e magari sedute allo stesso tavolo.

Cena elettorale per la Raggi, è bufera: "Green pass non obbligatorio"

La cena si svolgerà a Ostia, dove saranno attesi per l'appunto circa 200 invitati. Niente Green pass, nessuna regola valida per tutti gli italiani. In pratica, ma questo si sapeva da tempo, i grillini si sono definitivamente trasformati nel "mostro politico", quello a due facce, che volevano sconfiggere. D'altra parte, si sapeva anche che Virginia Raggi, la quale non è vaccinata, ha sempre ammiccato ai "no-vax", ma non a quelli così chiamati dai media. Raggi ammiccava ai no-vax veri, quelli che credono che i vaccini possano provocare autismo e alle scie chimiche.

Alla cena non sarà nemmeno chiesto di presentare un tampone negativo. Questo soprattutto in quanto si vorranno evitare tante disdette e non rischiare che alla cena si presenti solo un pugno di mosche. Per il resto nessuna sorpresa. I grillini completano la loro trasformazione: da populisti fan del Vaffa-day si trasformano in "gentiluomini e gentildonne" di alto borgo che vanno a cene di lusso con i loro abiti griffati. La cena è infatti stata organizzata sulla terrazza di un noto ristorante di Ostia, con vista sul mare e sulla piattaforma dalla quale partirà uno spettacolo pirotecnico per cui il Comune ha sborsato 27 mila euro.

Come ha riportato La Repubblica, per partecipare alla cena senza Green pass è sufficiente versare 26 euro, che diventano 28 se si vuole pagare in contanti. Con 10 euro in più sarà possibile tornare a casa con una maglietta commemorativa della campagna elettorale di Virginia Raggi. Sono circa 200 le persone attese alla cena, per un incasso stimato che si aggirerà attorno a poche migliaia di euro.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x