Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Centrodestra, Salvini: "A settembre no al partito unico, ma sì a una federazione"

Il leader della Lega Matteo Salvini annuncia una trasformazione del centrodestra. Berlusconi: "Vinceremo le prossime elezioni e governeremo per molti anni"

19 Agosto 2021

Centrodestra, Salvini: "A settembre no al partito unico, ma sì a una federazione"

Matteo Salvini (fonte foto Lapresse)

Il leader della Lega Matteo Salvini torna a parlare del Centrodestra e annuncia una grande novità a cui assisteremo nel mese prossimo "Dopo settembre - dice il segretario del Carroccio - è in programma una trasformazione del Centrodestra. Non si parla di un partito unico, ma di una federazione", precisa.

Salvini: "Il Centrodestra sarà una federazione dopo settembre"

Salvini porta avanti la sua idea e fa sapere anche di averla "già proposta in Europa, alla Lega, a Forza Italia e a FdI". Lo scopo? "Fare un gruppo unico di circa 200 europarlamentari che contrasti i socialisti e la sinistra", afferma ancora il segretario della Lega. "L'ho proposto anche nel Parlamento italiano. Facciamo una federazione", aggiunge.

"Facciamo - ribadisce ancora Matteo Salvini - una federazione del centrodestra per diventare una colonna per Draghi, che in questo momento è la fortuna del nostro Paese". Poi il leader del Carroccio parla dei suoi avversari politici e sostiene: "Pd e Movimento 5 Stelle cercheranno di farlo innervosire in questo anno e mezzo prima del voto. Noi invece - evidenzia - vogliamo arrivare alle prossime elezioni con un centrodestra unito, una federazione che adesso rappresenterebbe più della metà degli italiani", conclude infine Salvini.

Intanto su questo tema risuonano anche le parole di Silvio Berlusconi, il quale si era già detto "decisamente ottimista". "Nella mia vita - aveva raccontato il Cav circa una settimana fa - ho realizzato molti progetti che tutti consideravano impossibili". In merito all'idea di un partito unico del centrodestra il leader di Forza Italia si è mostrato, ancora una volta, pronto e sicuro delle sue scelte. Secondo l'ex premier la coalizione, nonostante le divisioni registrate col governo di Mario Draghi, si presenterà compatta alle prossime elezioni. 

"Ventisette anni di centrodestra, che si fondano su valori e programmi condivisi, non si cancellano perché ci siamo divisi su una scelta specifica, per quanto importante", aveva spiegato Silvio Berlusconi. "Il centrodestra, che io ho fondato, è scritto nel cuore degli italiani. Andremo uniti con un programma comune alle prossime elezioni, le vinceremo e governeremo bene per molti anni a venire", aveva concluso il Cav.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x