Venerdì, 21 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Governo Draghi, Letta promette: "Mai più assieme a Salvini, prima e unica volta"

Il segretario del Pd: "Facciamo parte di una maggioranza eccezionale, che non si ripeterà mai più"

12 Agosto 2021

Governo Draghi, Letta promette: "Mai più assieme a Salvini, prima e unica volta"

Fonte: lapresse.it

"Con Matteo Salvini al governo ci stiamo solo oggi, perché c'è Draghi, il Pnnr", ha promesso il segretario del Pd Enrico Letta. "Per quanto ci riguarda, è la prima e l'unica volta al governo con Salvini". Il segretario del Pd si è espresso così in un incontro a Montepulciano con David Sassoli per la sua campagna in vista delle elezioni suppletive alla Camera. "Mi trovo a fare campagna elettorale, a chiedere il voto, sapendo che facciamo parte di una maggioranza atipica, eccezionale, unica, che non si ripeterà mai più", ha continuato.

Governo Draghi, Letta: "Mai più assieme a Salvini"

Letta dunque è categorico, nel "Governo dei migliori" assieme a Matteo Salvini ci sta solo adesso "per il bene del popolo". Popolo che, però, avrebbe di gran lunga preferito andare a votare. O quantomeno che il nuovo Governo si sarebbe comportato diversamente (e meglio) al Governo precedente, quello targato Giuseppe Conte. Cosa che per il momento non è avvenuta. E non perché Giuseppe Conte era un grande Premier, ma solo perché Draghi, il successore del pentastellato, ha fino ad adesso deluso le aspettative. La prova: tutti i partiti che compongono la sua maggioranza hanno perso punti, secondo ultimi sondaggi, mentre le opposizioni, a prescindere che siano di destra o sinistra, hanno guadagnato. Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia ha guadagnato la testa della classifica, Fratoianni combatte con gli stessi numeri di Matteo Renzi.

Capitolo Monte dei Paschi di Siena. "Non abbiamo intenzione di abbassare l'asticella. Il governo, con il ministro del Tesoro, ha accettato i punti fermi messi dal Pd, ha dato risposte che ci hanno trovato soddisfatti", dice Letta. "Se questa è la strada che il governo ha, può essere lo sguardo sul futuro". E ancora: "Abbiamo messo come Pd dei punti fermi. Il primo, non dobbiamo perdere un posto di lavoro, ne stiamo perdendo troppi ed è insopportabile quello che sta accadendo in questo periodo".

"Poi ci vuole unità, no a uno spezzatino, unità con il territorio. L'impegno che chiediamo al governo è di accompagnare questa fase con una presenza azionaria dello Stato", ha concluso il segretario del Pd.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x