Sabato, 25 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Articolo de Il Domani, Meloni paragonata a Hitler. Fdi: "Attacco strumentale"

Il post in questione è stato pubblicato da Il Domani. Fdi sul leader: "Non deve dimostrare nulla"

04 Agosto 2021

Il Domani paragona Meloni a Hitler in un articolo, Fdi: "Attacco strumentale"

Fonte: lapresse.it

Il Domani ha pubblicato un post in cui ha paragonato la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni a Hitler. Non si è fatta attendere la replica dello stesso suo partito che ha parlato di un mero "attacco strumentale". Nel pezzo il vertice politico di Fdi viene etichettato come "la leader più estremista che abbia mai guidato un partito a due cifre in Italia, da quando esiste la Repubblica". Le "due cifre" si riferiscono alle statistiche elettorali assegnate dai sondaggi che danno Meloni sopra il 20%. In pratica, secondo il post, peggio di lei ci sarebbero solo i leader di Casapound e Forza Nuova, che però nei sondaggi sono sotto l'1%. FdI, inoltre, viene accusato di "estremismo" e di essere non nuovo "fascinazioni neofasciste".

Articolo de Il Domani, Meloni paragonata a Hitler

Sempre secondo Il Domani, se Giorgia Meloni dovesse arrivare al Governo, ci sarebbero "danni irreparabili: alla nostra Italia, all'Europa e all'umanità intera". Giorgia Meloni però non ci sta e interviene in prima persona per confermare la sua legittimità politica: "Capito, sì? - ha premesso, dopo aver citato l'articolo - . Io e Fratelli d'Italia saremmo un rischio per l'umanità, come Hitler. Ma quanto fa paura la nostra crescita a certo mainstream se pur di attaccarci sono costretti a scrivere simili idiozie?".

Tra i primi esponenti a respingere l'attacco c'è anche Wanda Ferro: "Agitando ancora una volta il solito spettro del passato, da sinistra si prova a smontare l'avversario politico e l'unica opposizione in Parlamento. Giorgia Meloni - ha aggiunto l'onorevole - non deve dimostrare nulla a chi fa della menzogna il suo pane quotidiano". Ma non è stata la sola a intervenire in soccorso della leader del partito. Il senatore Giovanbattista Fazzolari ha dichiarato: "Noi di destra siamo abituati alle farneticazioni e alle menzogne targate mainstream, ma questa volta il quotidiano 'Il Domanì, con la recensione fatta da tal Emanuele Felice del libro 'Io sono Giorgià, ha superato ogni limite di decenza".

L'onorevole Augusta Montaruli, interpellata da Il Giornale, parla di "un attacco gratuito" messo in atto da "persone che non sanno come giustificare il fatto che questo libro è piaciuto persino a loro". Sarebbe un atteggiamento tipico di chi "cova un senso di superiorità con arroganza", con il fine di "rievocare lo spauracchio del fascismo non avendo argomentazioni valide". Tuttavia, gli stessi numeri fatti registrare dalle vendite del libro sarebbero in grado di certificare come gli italiani siano "stanchi di queste accuse patetiche", ha chiosato il deputato torinese.

Ma solidarietà nei confronti di Giorgia Meloni è arrivata anche da Gianfranco Rotondi, parlamentare di Forza Italia: "Dispiace che 'il Domanì definisca Giorgia Meloni estremista, provando a spingere fuori dell'arco democratico quella che è la sola opposizione parlamentare a un governo di unità nazionale". Per Rotondi si tratta "fuoco preventivo, ma grave e sbagliato".

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x