Mercoledì, 22 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Migranti, Salvini perde consensi e attacca Lamorgese: "Lavori o vada a casa"

Il leader della Lega cerca di recuperare i conensi persi prendendosela con i migranti: "Qualche ministro che è pagata per occuparsi della sicurezza nazionale che deve dimostrare di saperlo fare"

02 Agosto 2021

Migranti, Salvini riprende ad attaccare Lamorgese: "Lavori o vada a casa"

Fonte: lapresse.it

Sono ripresi a pieno ritmo, con l'arrivo della bella stagione, gli sbarchi dei migranti in Italia e Matteo Salvini, che da quando è ritornato al Governo ha perso consensi, attacca il Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. "Ci sono due Ong straniere, la Ocean Viking e la Sea Watch 3, che si trovano in acque straniere e con a bordo circa 800 persone", ha iniziato il leader della Lega. "Se dovesse arrivare l'ennesimo carico di clandestini in Italia, ci sarebbe qualcuno che evidentemente non sa fare il suo lavoro".

Migranti, Salvini riprende ad attaccare Lamorgese: "Lavori o vada a casa"

Matteo Salvini, subito dopo le sopracitate parole, ha chiarito che la Lega resterà nel governo, ma ribadisce che c'è "qualche ministro che è pagata per occuparsi della sicurezza nazionale che deve dimostrare di saperlo fare. Non la Lega, ma semmai è lei che non ci azzecca nel governo. Non la Lega, ma la Lamorgese che se non fa bene il suo lavoro a dovere decidere cosa fare". "Nel governo noi ci stiamo e ci stiamo bene", rimarca Salvini.

In ogni caso, Salvini, che aveva promesso di non fare ultimatum al Governo Draghi, continua ad alzare la tensione. Il problema "va risolto entro agosto", scandisce il segretario leghista. Se così non sarà, per la Lega sarà "difficile" sostenere un governo che in tema di arrivi di "clandestini" fa "peggio" di quanto fece Angelino Alfano al Viminale.

"Non è possibile chiedere il Green pass agli italiani per andare a Gardaland o in pizzeria e poi far sbarcare migliaia di clandestini senza controlli e senza regole. Questo è un problema che entro agosto va risolto", ribadisce il capo del Carroccio. "Ci sono 800 clandestini a bordo di due navi di Ong stranieri. Io chiedo di bloccare questi arrivi che chiederanno un porto all’Italia, e non capisco perché dovremmo darglielo". Se "gli 800 clandestini sulle navi sbarcano in Italia sarebbe un grosso problema per il governo, questi arrivi vanno bloccati", ha concluso, con parole che sanno di minaccia a Draghi, ma parole che sanno anche di disperazione, in quanto Salvini è stato da poco scalzato da Giorgia Meloni in testa alle preferenze degli italiani e ora prova a recuperare terreno. Questo, manco a dirlo, prendendosela con i migranti.
 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x