Giovedì, 16 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Meloni: "Draghi richiama Arcuri. Ma siamo su Scherzi a parte?"

La leader di Fratelli d'Italia: "Stanno provando a tapparci la bocca in ogni modo, anche calpestando i diritti dell'opposizione, anche diffondendo fake news sul nostro conto"

25 Luglio 2021

Covid, Meloni: "Quelli che 'il virus è il razzismo' dicono che i negazionisti siamo noi"

Fonte: lapresse.it

"Il governo Draghi richiama in servizio Domenico Arcuri per aiutare Palazzo Chigi a spendere meglio alcuni fondi. Ma siamo su 'Scherzi a parte'?". Queste le parole della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. "Non può essere vero che il governo abbia affidato un compito così delicato ad uno dei protagonisti nella disastrosa gestione della pandemia", continua. "Un signore che ha speso malissimo i soldi degli italiani destinati all'emergenza, che ha perso mesi nella progettazione delle inutili e costosissime primule invece di organizzare una efficiente campagna vaccinale e che ha lasciato dietro di sé una gestione a dir poco opaca".

Covid, Meloni: "Quelli che 'il virus è il razzismo' dicono che i negazionisti siamo noi"

Durissimo anche il post della leader di Fratelli d'Italia che ha accusato M5s e soprattutto Pd di ipocrisia per ciò che hanno detto, in questi mesi, sull'epidemia provocata dal Covid 19. "Quelli di 'abbraccia un cinese, l’unico virus è il razzismo', dicono che noi di Fratelli d’Italia siamo 'negazionisti'", dice la leader sovranista. Il riferimento è all'ex segretario del Pd Nicola Zingaretti, il quale, prima che il Covid arrivasse in Italia, si era preoccupato dei possibili - ma mai verificatisi - episodi di razzismo in Italia contro i cinesi. Per questo era andato nei locali gestiti appunto da cinesi per "aperivirus" contro il razzismo. Durò poco, in quanto il Covid arrivò in Italia e lo stesso Zingaretti, una volta contagiato, si era accorto che il vero virus era il virus. 

"Quelli di 'abbraccia un cinese, l’unico virus è il razzismo', degli aperitivi contro la fobia contagio, del 'il Covid non viaggia sui mezzi pubblici', del 'il Covid non arriva coi barconi degli immigrati'; quelli che hanno trasformato il Covid in una mangiatoia per il solito circuito degli amichetti della sinistra con mascherine farlocche e strapagate, consulenze milionarie, appalti a società fantasma; quelli dei banchi a rotelle, quelli che un anno fa pubblicavano libri su come avevano sconfitto il Covid; quelli che in un anno e mezzo non hanno fatto nulla per potenziare la sanità pubblica e le cure domiciliari.
Questi, proprio questi, con la faccia di bronzo di chi non si vergogna di nulla, con tutta la gran cassa dei media di regime, dicono che noi di Fratelli d’Italia siamo 'negazionisti'", si legge nel post di Giorgia Meloni.

Questo "solo perché siamo gli unici che hanno il coraggio e la libertà per porre delle domande e pretendere delle risposte chiare dal 'governo dei migliori', continua la leader di Fratelli d'Italia. "Stanno provando a tapparci la bocca in ogni modo, anche calpestando i diritti dell'opposizione, anche diffondendo fake news sul nostro conto. Ma noi non ci facciamo intimidire, e continueremo a batterci a fianco del popolo italiano per sconfiggere la pandemia e salvare la nostra economia e i posti di lavoro".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x