Giovedì, 23 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass, Paragone (Italexit): "Proteste in Italia sono atto sacrosanto di democrazia"

Paragone al Giornale d'Italia: "Stasera spero di arrivare in una piazza del Duomo gremita, che chiede libertà contro le restrizioni"

23 Luglio 2021

Green pass, proteste in Italia, Paragone: "Atto sacrosanto di democrazia"

Per Gianluigi Paragone, leader di Italexit, le proteste in Italia contro il Green pass sono "un atto sacrosanto che fa bene alla democrazia", come spiega in un'intervista al Il Giornale d'Italia. Esplodono infatti le manifestazioni nello Stivale contro l'obbligo alla certificazione verde e le nuove misure approvate dal Cdm. Tra chi si oppone alla proposta di introdurlo sul posto di lavoro, e chi chiede la libertà di scegliere sul vaccino, sono diversi gli italiani scesi in piazza per esprimere il proprio dissenso.

Gianluigi Paragone è leader di Italexit, partito che rilancia l’idea di un’Italia sganciata dall’unione Europea. Appassionato di informazione e sostenitore delle manifestazioni in corso, racconta al Giornale d'Italia cosa sta accadendo in queste ore e come si stanno muovendo per chiedere una retromarcia al Governo.

Green pass, proteste in Italia, Paragone: "Atto sacrosanto di democrazia"

"Sono proteste sacrosante", commenta il leader di Italexit Gianluigi Paragone alla richiesta di un commento da parte de Il Giornale d'Italia. Per il politico e giornalista queste manifestazioni "testimoniano la capacità di resistenza di un popolo che non ha voglia di finire ai tempi del Nazismo o dell'Unione Sovietica, quando alle persone era escluso l'ingresso nei luoghi secondo l'appartenenza a un gruppo, o certificato tramite un tesserino".

Paragone parla delle proteste contro il Green pass come un "atto di grande resistenza e rivendicazione della libertà da parte dei cittadini italiani". E invita tutti a prenderne parte per chiedere al Governo di ripensare alle nuove misure: "Io sarò a Milano Porta Genova e Porta Garibaldi, dove abbiamo allestito dei banchetti per la raccolta firme". E per questa sera spera "di arrivare in Duomo e trovare una piazza piena di persone a manifestare, come accaduto la scorsa notte in piazza Castello a Torino".

Gianluigi Paragone: "Non puoi togliere al popolo la libertà, sono contento di queste proteste"

Per il parlamentare quello che sta accadendo dopo l'annuncio del premier Mario Draghi è un segno che la democrazia italiana è ancora in salute. "Oggi ci saranno eventi spontanei che nascono dal basso, manifestazioni popolari che dimostrano l'attaccamento degli italiani ai valori della democrazia e della libertà", spiega Paragone. E conclude: "Al popolo non puoi togliere la libertà, il lavoro, la propria vita personale basandoti su questo tipo di discriminazioni. Per me le manifestazioni contro il Green pass sono un buon segnale, proprio perché sono spontanee e rappresentano le istanze del popolo".

Gianluigi Paragone si è subito schierato dalla parte di chi si oppone alle ultime misure varate dal Consiglio dei ministri nel pomeriggio di ieri 22 luglio, e che entreranno ufficialmente in vigore a partire dal prossimo 6 agosto. Ma oggi insieme alle critiche, festeggia: "L'Italia s'è desta".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x