Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Riforma Giustizia, Conte ritorna populista: "C'è limite che M5s non può superare"

Il capo politico in pectore del M5S all'assemblea degli eletti: "No a processi svaniti nel nulla"

21 Luglio 2021

Riforma Giustizia, Conte ritorna populista: "C'è limite che M5s non può superare"

Fonte: lapresse.it

Al premier Mario Draghi, in merito alla riforma della Giustizia, "ho fatto un discorso di chiarezza", dice il leader del M5s Giuseppe Conte. "Sulla giustizia il M5S ha una storia articolata e complessa, alcuni toni a volte hanno consentito ad altri di schiacciare l'immagine del M5S come un Movimento manettaro e giustizialista, ma noi abbiamo all'interno una solida cultura della giustizia. Non dobbiamo più lasciarci schiacciare da questa immagine. Saremo in prima linea per rivendicare con forza che il M5S è attentissimo allo stato di diritto e alla tutela del diritto", due aspetti che passano dal concetto di "presunzione d'innocenza e dall'obiettivo di garantire una durata ragionevole del processo".

Riforma Giustizia, Conte ritorna populista: "C'è limite che M5s non può superare"

"Noi oggi non difendiamo una bandiera ideologica, se l'avessimo dovuta scrivere noi" la riforma Cartabia "l'avremmo fatto diversamente", continua l'ex Premier. "Ma vogliamo dialogare all'interno dell'impianto della riforma. Tuttavia, c'è un limite che non possiamo oltrepassare", dice ancora Conte sotto una pioggia di scroscianti applausi. "Non possiamo consentire che svaniscano nel nulla centinaia di migliaia di processi, il rischio è concreto e ora lo stanno comprendendo anche le altre forze politiche. Ho invitato Draghi a considerare" le conseguenze della riforma".

E ancora: "Ho invitato il presidente Draghi ad ascoltare gli addetti ai lavori e sono loro che condividono quella che è una nostra forte preoccupazione. Sono contento che alcune forze di maggioranza inizino a rendersi conto che il rischio" di processi "svaniti nel nulla" è "concreto".

"Continuiamo a sostenere il governo, il M5S non farà mancare il suo appoggio", ma "dovremo farci sentire e tanto", "assolutamente bisogna essere protagonisti. Abbiamo tutte le carte in regola per farlo" afferma Conte all'assemblea congiunta degli eletti.

"Sull'emergenza sanitaria, a Draghi ho detto che il M5S è stato un pilastro nella lotta" al Covid, ha dato un "contributo fondamentale durante la pandemia - sottolinea il leader in pectore del M5S - Questo contributo non può venir meno e il Movimento continuerà a fare la sua parte. Abbiamo esponenti politici che mostrano fili di ambiguità per quanto riguarda il piano vaccinale, non possiamo permettercelo".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x