Mercoledì, 04 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

M5S, accordo Grillo-Conte: "Presto voto su nuovo statuto e presidente"

L'annuncio di Crimi in assemblea

11 Luglio 2021

M5S, accordo Grillo-Conte: "Presto voto su nuovo statuto e presidente"

Il Movimento 5 Stelle riunito in assemblea è arrivato a un accordo. Lo ha annunciato Vito Crimi, reggente del partito, nel corso dell'assemblea congiunta dei gruppi: "Presto voto su nuovo statuto e presidente". Beppe Grillo e Giuseppe Conte hanno trovato l'accordo sulla nuova struttura del Movimento 5 Stelle.

M5S, accordo Grillo-Conte: "Presto voto su nuovo statuto e presidente"

"Beppe Grillo e Giuseppe Conte hanno definito concordemente la nuova struttura di regole del MoVimento 5 Stelle. Il MoVimento si dota così di nuovi ed efficaci strumenti proiettando al 2050 i suoi valori identitari e la sua vocazione innovativa. Determinante è stato il contributo scaturito dal lavoro svolto dal comitato dei sette che Grillo e Conte ringraziano", si legge nel comunicato letto in assemblea M5S dal reggente pentastellato.

"Una chiara e legittimata leadership del MoVimento 5 Stelle costituisce elemento essenziale di stabilità e di tenuta democratica del Paese. Grillo e Conte si sentiranno ancora nei prossimi giorni per definire insieme gli ultimi dettagli e dare avvio alle procedure di indizione delle votazioni", si legge ancora nella nota congiunta.

M5S, accordo Grillo-Conte: colpo di scena

Il colpo di scena è stato annunciato dal reggente 5 Stelle Vito Crimi durante l’assemblea congiunta dei gruppi. E non è l’unica novità: Crimi, infatti, ha fatto sapere che si voterà a breve per il nuovo statuto e il nuovo presidente del Movimento 5 Stelle. Il reggente, poi, ha letto un messaggio congiunto di Grillo e Conte: “Il MoVimento si dota di nuovi ed efficaci strumenti proiettando al 2050 i suoi valori identitari e la sua vocazione innovativa – si legge – Determinante è stato il contributo scaturito dal lavoro svolto dal comitato dei sette che Grillo e Conte ringraziano. Una chiara e legittimata leadership del MoVimento 5 Stelle costituisce elemento essenziale di stabilità e di tenuta democratica del Paese” hanno fatto sapere i due, che “si sentiranno ancora nei prossimi giorni per definire insieme gli ultimi dettagli e dare avvio alle procedure di indizione delle votazioni”.

Una svolta in piena regola che è stata accolta con grande soddisfazione dai pontieri pentastellati, coloro che sin dal primo minuto dopo lo strappo hanno lavorato per ricucire. Tra questi, un ruolo determinante è stato svolto da Luigi Di Maio: “Abbiamo sempre creduto nel dialogo e nella mediazione invece che nello scontro e nella polemica – ha detto il ministro degli Esteri – @GiuseppeConteIT e @beppe_grillo hanno appena concordato di dare il via al nuovo corso del @Mov5Stelle. Grazie ai sei amici con cui abbiamo lavorato per raggiungere questo obiettivo. Si riparte”. Sulla stessa linea la reazione del capogruppo al Senato Ettore Licheri: “È un momento storico per il M5S, è stata davvero dura”. “Qualche giorno fa sembrava impossibile raggiungere un accordo. Ma l’intelligenza e l’amore per il M5S di Beppe e Giuseppe alla fine hanno prevalso. Un grazie anche ai 7 mediatori per il loro gran lavoro. Ora ripartiamo con coraggio!” è stato invece il tweet di Paola Taverna.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x