Mercoledì, 28 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ddl Zan, ora rischia di affossarsi: Renzi e Salvini si alleano contro la riforma

Il leader di Italia Viva frena sul ddl e anche Matteo Salvini si oppone: la legge liberticida è appesa a un filo

05 Luglio 2021

Ddl Zan, ora rischia di affossarsi: Renzi e Salvini si alleano contro la riforma

Fonte: lapresse.it

Il Ddl Zan, per fortuna, potremmo dire, rischia di non passare al Senato. Italia Viva è intervenuta chiedendo di modificarne il contenuto e anche la Lega sfida Pd, M5S e Leu proponendo di votare entro domani un testo condiviso. E proprio nella giornata di domani, martedì 6 luglio, si attende il doppio round con il tavolo dei capigruppo. Questo andrà in scena alle 11. Poi tocca all'Aula (16.30) votare sulla calendarizzazione della norma, secondo quando deciso negli scorsi giorni, con l'accordo per portare il testo in Aula il 13 luglio.

Ddl Zan: Renzi e Salvini si alleano contro la riforma

Il leader della Lega Matteo Salvini ha rilanciato però la sua proposta di modifica del testo: "Condividiamo entro domani un testo senza ideologia, bavagli e bimbi coinvolti", puntando il dito contro il Pd, accusato di fare muro, "affossando di fatto la legge". Salvini parla di "un testo che aumenti le pene per chi discrimina o aggredisce due ragazzi o due ragazze che si amano, la libertà di amare è sacra. Se da ddl Zan togliamo l’ideologia, il coinvolgimento dei bambini e l’attacco alla libertà di pensiero, intervenendo sugli articoli 1, 4 e 7, finalmente si smette di litigare e si approva una norma di protezione e civiltà".

Si è nel frattempo registrata la frenata di Italia Viva. Matteo Renzi ha infatti ribadito la necessità di modificare il testo della legge Zan: "Siamo di fronte a una legge che, così come è, verrebbe affossata dai voti segreti. Concetto ribadito dalla capogruppo alla Camera, Maria Elena Boschi, che indica il ritorno al testo di legge proposto da Scalfarotto, come unica via d'uscita. "Lega e Fdi votino quelle modifiche". L'ex Premier ha parlato in un'intervista a La Repubblica.

E ancora: "Il punto è semplicemente arrivare a portare a casa il risultato: se c’è violenza contro un ragazzo omosessuale, questa violenza viene punita più di quanto viene punita oggi. Noi vogliamo portare a casa il risultato e la riforma. C’è il rischio di andare alla conta e di perdere".

Matteo Renzi: "Perché siamo d'accordo con la Lega sul freno al Ddl Zan"

Il punto di Renzi rimane fermo, per lui con Iv non c'è la volontà di affossare la legge, anzi: "Siamo gli unici a volerlo salvare." "Se andiamo sotto su un emendamento a scrutinio segreto, questa legge è morta e ne riparliamo tra anni, avverte l'ex premier, E quanti ragazzi gay soffriranno per la mancanza di questa legge? Voglio evitare questo rischio. Ma per fare le leggi servono i voti dei senatori, non i like degli influencer".

"Chi vuole una legge trova i numeri, chi vuole affossarla trova un alibi", dice ancora Renzi: "Vedremo se la Lega si tirerà indietro. Per ora la questione è sempre la stessa, il contrasto tra massimalisti e riformisti. I massimalisti fanno i convegni, i riformisti fanno le leggi. Preferisco un buon compromesso a chi pensa di avere ragione solo lui ma non cambia le cose".

Matteo Renzi: "Perché siamo d'accordo con la Lega sul freno al Ddl Zan"

Il punto di Renzi rimane fermo, per lui con Iv non c'è la volontà di affossare la legge, anzi: "Siamo gli unici a volerlo salvare." "Se andiamo sotto su un emendamento a scrutinio segreto, questa legge è morta e ne riparliamo tra anni, avverte l'ex premier, E quanti ragazzi gay soffriranno per la mancanza di questa legge? Voglio evitare questo rischio. Ma per fare le leggi servono i voti dei senatori, non i like degli influencer".

"Chi vuole una legge trova i numeri, chi vuole affossarla trova un alibi", dice ancora Renzi: "Vedremo se la Lega si tirerà indietro. Per ora la questione è sempre la stessa, il contrasto tra massimalisti e riformisti. I massimalisti fanno i convegni, i riformisti fanno le leggi. Preferisco un buon compromesso a chi pensa di avere ragione solo lui ma non cambia le cose".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x