Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Sondaggi politici La7 oggi: la Lega di Salvini perde la vetta, sorpasso FdI

Lunedì 28 giugno, Enrico Mentana, nel suo consueto appuntamento settimanale, ha sviscerato gli ultimi sondaggi politici elettorali di SWG dati in anteprima a La7

28 Giugno 2021

Sondaggi politici La7 oggi: la Lega di Salvini perde la vetta, sorpasso FdI

Fonte: lapresse.it

Oggi, lunedì 28 giugno, durante il suo telegiornale su La7, il giornalista e conduttore Enrico Mentana ha sciorinato gli ultimi sondaggi politici elettorali di Swg. Dopo tre anni di regno, Salvini e la Lega non sono più in testa, perché sorpassati da Giorgia Meloni e da Fratelli d'Italia. Non è una sorpresa, in quanto FdI, ormai da mesi, da quando aveva deciso di stare all'opposizione del Governo targato Mario Draghi, sgranocchiava punti percentuali agli avversari e si avvicinava, poco alla volta, alla vetta. Viceversa, Matteo Salvini ha continuato a perdere punti. Una decrescita figlia innanzitutto di quello sciagurato agosto del 2019, quando staccò la spina al Governo Conte I. Poi non è andata meglio, e anche la recente scelta di appoggiare il Governo Draghi non sembra aver pagato.

Sondaggi politici La7 oggi, lunedì 28 giugno: sorpasso in vetta

Secondo gli ultimi sondaggi politici elettorali elaborati da Swg, e dati, oggi, lunedì 28 giugno, in anteprima esclusiva a La7, la Lega è al 20,3%. Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni dunque sorpassa l'amico e alleato e si porta al 20,7%. Solo una settimana fa, comunque, le due forze erano distaccate appena per lo 0,1%, con però Salvini che scendeva e Meloni che cresceva. Per questo, dunque, non deve sorprendere il sorpasso avvenuto oggi.

Il Pd di Enrico Letta raggiunge invece il 18,8%. Sempre più staccato dal podio il Movimento 5 stelle, fermatosi al 16,6%Forza Italia è al 7,0%, mentre Azione di Carlo Calenda si era fermata a quota 3,9%. Infine tutti gli altri partiti. Sinistra IT è al 2,7%. Art.1-Mdp al 2,3%Italia viva di Matteo Renzi si è attestata a quota 2,1%, sempre più lontano da quel 10%, obiettivo dichiarato dall'ex Premier si era staccato dal Pd per fondare, appunto, un suo partito. I Verdi sono al 1,5%. Infine: +Europa è al 1m8% e Coraggio Italia al 1,0%.

Sondaggi politici La7 oggi, lunedì 28 giugno: la scissione M5s

La settimana appena trascorsa è stata segnata dalla crisi, che sa di scissione, del Movimento 5 stelle. Il leader ed ex Premier Giuseppe Conte ha parlato, sempre oggi, lunedì 28 giugno, alle 17.30, in conferenza stampa. Qui ha dichiarato che "Beppe pensa che vada tutto bene così com’è, salvo qualche aggiustamento. La mia valutazione è che Movimento facciano bene forti cambiamenti. Per rilanciare la forza propulsiva e la tensione rivoluzionaria, occorre proiettare lo sguardo in avanti e avere il coraggio di cambiare". Si tratta solo "della mia posizione", la quale "nasce da un ragionamento politico e da una convinzione personale". "Oggi" il Movimento "rischia di entrare in una fase di declino se non si rilancia la forza propulsiva", ha proseguito Conte.

Parole amare, che sanno di saluto e che certamente nelle prossime settimane faranno sentire il loro peso sui prossimi sondaggi politici elettorali. Il Movimento, infatti, rischia di spezzarsi in due. E mai un partito, dopo una crisi al suo interno, è risultato competitivo. La maggior parte degli eletti e degli iscritti dovrebbe comunque rimanere fedele a Grillo. Stando alle ultime notizie, Giuseppe Conte potrebbe fondare un suo partito o confluire addirittura in un nuovo "Ulivo" con il Pd.

Sondaggi politici La7, Meloni: "Se sono una bolla lo dirà la storia, non Renzi"

Giorgia Meloni è al momento l'unica che continua a guardare con piacere i recenti sondaggi politici elettorali. "Dirà la storia" se, come ha affermato Matteo Renzi, "la Meloni è una bolla mediatica che si sgonfierà", così ha replicato alle parole dell'ex premier la leader di Fratelli d'Italia. "Sicuramente è stata una bolla mediatica Renzi, dal 40 per cento in cui si trovava all'attuale, forse, 2 per cento evidentemente si è sgonfiato lui. Cercherò di fare del mio meglio per non deludere le tante persone che oggi credono in Fratelli d'Italia". Così si esprimeva la leader di Fratelli d'Italia a metà maggio. Parole che ora suonano quasi preveggenti. 

Giorgia Meloni sembra stia pagando appieno la scelta di non appoggiare il governo targato Mario Draghi, come invece hanno fatto i suoi alleati Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. La leader di Fratelli d'Italia ha comunque ribadito che rimarrà "fedele" alla coalizione di Centrodestra che, asserisce, sarà destinata, una volta riaperte le urne, a ritornare in solitaria al Governo del Paese.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x