Sabato, 24 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

M5s, esponenti spaventati di perdere la poltrona: "Conte obbedisca a Grillo"

Prosegue il braccio di ferro tra Conte e Grillo, intanto gli eletti si schierano

28 Giugno 2021

M5s, esponenti spaventati di perdere la poltrona: "Conte ubbidisca a Grillo"

Fonte: lapresse.it

É ancora scontro all'interno del M5s tra Giuseppe Conte e Beppe Grillo, di cui nessuno dei due sembra pronto a fare un passo indietro o almeno "di lato". A riaprire la porta a un tentativo di ricomposizione della frattura è stata la loro ultima telefonata durante la quale, raccontano fonti accreditate, l'ex comico avrebbe rinunciato ad alcuni punti contesi con Conte come quelli su comunicazione e nomine. Intatto continua però a serpeggiare il malumore e la tensione tra i pentastellati, spaventati dall'ennesimo scossone che potrebbe spazzare via il Movimento, o quantomeno quelle che ne rimane.

M5s, esponenti spaventati di perdere la poltrona: "Conte ubbidisca a Grillo"

La conferenza stampa è stata convocata da Giuseppe Conte per le 17.30 al Tempio di Adriano. Qui l'ex premier dovrebbe raccontare la sua versione dei fatti a proposito dello scontro con Beppe Grillo sul nuovo statuto e sulla rifondazione del M5S. Intanto, come già accennato, il resto del partito trema. "In occasione dell'ultima telefonata con Conte - hanno sottolineato fonti qualificate - Beppe ha fatto delle concessioni sulla comunicazione e sulle nomine". Grillo a questo punto avrebbe lasciato carta bianca all'ex premier, chiedendo però di preservare le sue funzioni di garante. "Ora Conte accetti le condizioni di Grillo", fanno sapere gli eletti della Camera, molti dei quali schierati proprio a favore del garante. 

Rimane in ogni caso alta l'ipotesi che Conte si stacchi definitamente dal collega e guidi la fondazione di un partito tutto suo. Secondo le indiscrezioni, la previsione al momento è che se tutto dovesse saltare, si tornerebbe a quanto stabilito agli Stati Generali, con la nomina di un consiglio direttivo. Se ci sarà la scissione definitiva, nel Movimento potrebbe tornare la leadership collegiale e ciò gioverebbe a molti parlamentari. La maggioranza però continua a spingere per un accordo Grillo-Conte.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x