Sabato, 19 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Inchiesta Lombardia Film Commission, condannati a 5 anni gli ex contabili Lega

Di Rubba e Manzoni condannati per i soldi pubblici drenati dalla compravendita del capannone di Cormano. Pene più severe dal gup

03 Giugno 2021

Inchiesta Lombardia Film Commission, condannati a 5 anni gli ex contabili Lega

Fonte: lapresse.it

Per quanto riguarda l'inchiesta Lombardia Film Commission, arriva dal gup Guido Salvini la condanna agli ex commercialisti della Lega Alberto di Rubba e Andrea Manzoni. L’inchiesta ruotava attorno la compravendita del capannone di Cormano acquistato a prezzo rigonfiato dalla Lombardia Film Commission. L’accusa ufficiale è di reato di peculato e turbata libertà nel processo di scelta del contraente. Il processo con rito abbreviato si è concluso con una condanna a 5 anni per di Rubba, 4 anni e 4 mesi per Manzoni. Pene considerate troppo rigide dal legale dei due contabili del Carroccio in parlamento.

Inchiesta Lombardia Film Commission e quelle ville sul lago di Garda

L’indagine che ha evidenziato il traffico illecito di denaro pubblico è partita dalla compravendita di un capannone di Cormano, acquistato nel 2017 dalla Lombardia Film Commission. Fondazione in cui Rubba era l’allora presidente. Un affare in cui secondo la procura sarebbero stati prosciugati illegalmente ben 800mila euro, spartiti dai due commercialisti con il collega Michele Scilleri (che ha patteggiato per una pena di 3 anni e 4 mesi). Una cresta con cui stando alle ricostruzioni del pm i due avrebbero alimentato il nero del partito e acquistato due ville sul lago di Garda. Gli immobili si trovano a Desenzano del Garda, presso il Green Residence Sirmione, e sono state acquisite per un costo di 300 mila euro, metà del loro reale valore d’acquisto. Già sequestrate dalla Finanza in fase di indagine, sono ora state ufficialmente confiscate.

Contabili Lega, l'avvocato: "Pene troppo severe"

Si dichiara contrariata l’avvocato alla difesa Piermaria Corso, considerando troppo severa la condanna del giudice ed esprimendo “massimo dissenso dalla sentenza”. Di Rubba e Manzoni, già ai domiciliari dall’estate scorsa, dovranno scontare quattro mesi in più ciascuno rispetto a quanto auspicato dalla difesa. Leggermente meglio per i risarcimenti. La sentenza ha previsto un rimborso di 150 mila euro a Fondazione Lombardia Film Commission, contro la richiesta iniziale di 1.7 milioni. 25 mila euro invece per il Comune di Milano, che inizialmente ne chiedeva 117 mila. Regione e Comune di Milano si erano costituite a parte civile, dopo le prime esitazioni che avevano attirato le critiche del dipartimento antimafia. I due ex contabili della Lega sono stati interdetti definitivamente dagli impieghi pubblici. E non potranno esercitare la professione di commercialista per quattro anni.

Un nuovo scandalo dunque per la Lega, che dopo l’inchiesta della procura di Genova sui famigerati 49 milioni attira a se l’ennesimo filone di indagini. Ancora in corso il processo per Francesco Barachetti, l’imprenditore sotto accusa per avere aiutato a sottrarre il denaro pubblico.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x