Domenica, 16 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

politica

**Quirinale: l'ex 'responsabile' Pepe, 'Berlusconi rinunci non c'è difesa contro fuoco amico...'**

13 Gennaio 2022

Roma, 14 gen. (Adnkronos) - "Mai come questa volta l'elezione di Berlusconi al Colle è a portata di mano, perché la sinistra non ha candidati forti, ma il vero problema è il 'fuoco amico':se i franchi tiratori dovessero prevalere nel centrodestra, a cominciare da Forza Italia, non c'è difesa che tenga e per questo consiglierei al presidente Berlusconi di rinunciare e di indicare lui il prossimo Presidente della Repubblica...". Mario Pepe, ex parlamentare di lungo corso della prima di Fi e poi del Pdl (tre legislature alle spalle) salito agli onori della cronaca come promotore dell'operazione 'responsabili' che consentì a Silvio Berlusconi di salvare il suo governo, stavolta suggerisce al Cav di rinunciare alla corsa per il Quirinale, anche se ha concrete chances di farcela.

Pepe spiega all'Adnkronos come mai oggi più che mai l'ex premier sulla carta ha i 'numeri' in Parlamento per spuntarla: "Berlusconi ce la può fare, perché a sinistra non ci sono nomi forti da spendere e quindi si devono appellare per forza a Mattarella per un bis e giocare di rimessa, sperando che le prossime politiche possano determinare una maggioranza a loro favorevole". Non solo: "Silvio ha chances concrete anche perché c'è un'area sbandata che bivacca nel gruppo Misto senza contare poi che c'è un'area nel gruppo dei Cinque stelle, che vede nel presidente di Forza Italia al Colle e Draghi a palazzo Chigi il prosieguo della legislatura e quindi dello stipendio...".

Resta, tuttavia, ribadisce l'ex deputato di Forza Italia, la vera incognita dei franchi tiratori che si annidano soprattutto nel centrodestra e possono impallinare il leader azzurro senza dargli scampo in qualsiasi momento: "Bisogna vedere se Berlusconi riesce a trovare un meccanismo di controllo del voto come le schede segnalate, che possono essere facilmente riconoscibili, ma, insisto, contro il fuoco amico non c'è difesa...".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x