Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

politica

M5S: Grillo frena fronda, non verrà a Roma, asse con Pd non in discussione (2)

14 Ottobre 2021

(Adnkronos) - I venti del malcontento spirano infatti sia alla Camera che al Senato. E anche Grillo, fiducioso che l'arrivo di Conte alla guida del Movimento li avrebbe sopiti, è rimasto deluso, riporta chi gli è vicino. Sullo sfondo, poi, le voci di imminenti addii, con una ventina di parlamentari pronti a lasciare. E con la macchina delle restituzioni -elemento non secondario- che continua a incepparsi, nonostante il divorzio con Casaleggio: "anche chi sta restituendo qualcosa - spiega all'Adnkronos un eletto che ha smesso di farlo da tempo - sta dando per lo più i 1.000 al partito, non i 1.500 delle restituzioni".

I 'ribelli' del resto non temono 'solleciti' imminenti da parte dei vertici: "se ci spingono alla porta prima della votazione del Presidente della Repubblica sono pazzi", la convinzione. "Il malessere è diffuso - spiega un eletto, chiedendo riservatezza -non è l'alleanza col Pd che lo genera, ma l"assenza' del Movimento, la mancanza di un plus, di un valore aggiunto. Conte deve nominare immediatamente la segreteria, scelte istantanee senza perdere altro tempo. E individuare 3-4 punti forti, che ci diano una connotazione chiara: quelli che un tempo, per intenderci, erano il reddito di cittadinanza e la lotta agli sprechi. Sui canali ufficiali del Movimento da giorni si parla di fascismo e antifascismo, della Meloni e di Forza Nuova. Ma se siamo una fotocopia sbiadita del Pd è chiaro che la gente vota l'originale...". (di Ileana Sciarra)

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x