Lunedì, 23 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

cronaca

Caso Grillo: trasferita la pm dell'inchiesta, allarme Procuratore 'troppe pressioni su ufficio' (3)

12 Agosto 2021

(Adnkronos) - Per quanto riguarda il carico effettivo della Procura di Tempio Pausania, "malgrado la situazione emergenziale Covid, il nostro ufficio, nel corso dell’ultimo anno giudiziario ha incamerato la bellezza di 4.133 procedimenti a carico di noti", dice Capasso. "Il dato è sostanzialmente in linea con le valutazioni espresse dal Ministero della Giustizia che, nella proposta di rideterminazione degli organici dei magistrati, aveva evidenziato che nel Distretto di Cagliari 'si registra ovunque un calo delle iscrizioni ad eccezione della Procura di Tempio che ha registrato un aumento del 16 %; in tale ufficio le iscrizioni pro capite ammontano a circa 922 e sono quindi superiori (addirittura) alla media nazionale (pari a 623)'. Ma occorrere “entrare” nel dato statistico per comprenderne la reale ed effettiva incidenza…". E spiega: "Prescindendo dalla qualità delle inchieste e dall’incidenza di alcune fenomenologie criminali di grosso impatto, quali lo spaccio di stupefacenti che come saprete, soprattutto nel periodo estivo, ha comportato lo scorso anno sequestri di ingenti quantitativi, in particolare di cocaina, presso i due scali portuali di Olbia e Golfo Aranci, e i reati del cosiddetto gruppo “Economia” (fallimentari, finanziari, riciclaggio etc.), evidentemente connessi agli spaventosi interessi economici del territorio di competenza, è sufficiente analizzare i dati dei due settori statisticamente più significativi e cioè quelli riferiti al cosiddetto Codice Rosso e al settore “Urbanistica e Ambiente”.

Quanto al Codice Rosso, nel corso dell’anno 2020, sono stati iscritti solo a carico di noti ben 208 procedimenti per reati riguardanti la violenza di genere ed in danno di minori (maltrattamenti in famiglia, violenze sessuali, stalking, lesioni aggravate …); in particolare, per il “Codice Rosso”, l’ufficio è stato direttamente e pesantemente impegnato, attesa la specificità tecnica delle relative fattispecie e l’urgenza richiesta che, com’è noto, impone, in alcuni casi, indagini serrate e provvedimenti urgenti. Quanto al settore Urbanistica-Ambiente, è stato effettuato, da me personalmente, un capillare monitoraggio del territorio, con particolare riferimento alla fascia costiera di competenza (da Porto Taverna Sud e sino a Badesi) al fine di individuare le situazioni di maggiore criticità, attività che ha poi comportato l’adozione di alcune significative e complesse misure cautelari reali (in 55 diversi procedimenti nel solo 2020 e in ben 95 diversi procedimenti nell’ultimo biennio)". Ma per il Procuratore "ciò che mi preme di più sottolineare è che il “carico” complessivo dei procedimenti, a cui vanno aggiunte le udienze e i turni di reperibilità, anche notturni, è gravato quasi esclusivamente su giovanissime colleghe di prima nomina, alcuni delle quali mamme di bambini di età inferiore ai tre anni".

"In questo senso mi piace richiamare le valutazioni espresse lo scorso anno dal Procuratore generale all’inaugurazione dell’anno giudiziario, peraltro esattamente coincidenti con quelle dell’anno precedente, laddove rilevava che 'a Tempio Pausania si registra una forte pressione lavorativa sul singolo, pressione che in alcuni casi è inconciliabile con una sana e corretta gestione dei ruoli'".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x