Mercoledì, 22 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

economia

Assemblea Banca Ifis approva modiche statuto, designati 2 condirettori, sono Lanza e Zingone

28 Luglio 2021

Milano, 28 lug. (Adnkronos) - L’Assemblea straordinaria degli Azionisti di Banca Ifis riunitasi oggi in un’unica convocazione sotto la presidenza di Ernesto Fürstenberg Fassio, ha approvato le modifiche agli articoli 10, 11, 13, 15, 17, 18, 20, 21 e 22 dello Statuto sociale in previsione del nuovo assetto organizzativo che introdurrà le figure di due Condirettori Generali.

Al termine dell’ iter autorizzativo, i due Condirettori Generali saranno Fabio Lanza, che entrerà nel Gruppo Banca Ifis il 1° agosto 2021, e Raffaele Zingone, in Banca Ifis dal 2006 dove ha ricoperto diversi ruoli della responsabilità, dal Controllo di gestione a direttore di Banca Ifis Impresa fino alla più recente responsabilità dell’Area Centrale Affari.

Fabio Lanza, 50 anni, ricoprirà il ruolo di Chief Operating Officer (COO) e riporterà all’amministratore delegato Frederik Geertman. Il manager, da ottobre 2019 Head of Business Transformation & Development di UniCredit Wealth Management, ha iniziato la sua carriera presso il Credito Italiano. In Unicredit dal 2004 è stato Head of Learning & Development, Organisational Development and Internal Communication presso Unicredit Corporate Banking, quindi Head of HR Global Leasing per poi passare, nel 2011, a capo delle Risorse Umane per le aree di Cib Global F&A, Gtb e Coverage Italy. A giugno del 2015 è diventato Coo e a novembre 2016 è stato nominato Condirettore Generale Commerciale & Operations di Cordusio SIM.

L’Assemblea ordinaria degli Azionisti di Banca Ifis, riunitasi sempre oggi in unica convocazione, ha altresì approvato: l’aggiornamento delle politiche di remunerazione e il conseguente aggiornamento della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti approvata dall’Assemblea degli Azionisti dello scorso 22 aprile 2021; il Piano dei compensi basato su strumenti finanziari per alcune figure aziendali descritto nel documento informativo; l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie

Dal 1° settembre 2021, Mauro Baracchi sarà il nuovo Direttore Risorse Umane. Baracchi, 55 anni, ha un’esperienza trentennale nel mondo bancario: i primi venti anni passati in Unicredit tra le Risorse Umane e i Business, gli ultimi anni in Italease come responsabile del personale, poi al Banco Popolare, quindi in Banco Bpm con la responsabilità di gestione del personale del Gruppo. Baracchi riporterà all’Amministratore Delegato Frederik Geertman.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x