Giovedì, 09 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

economia

Moda: sfilate fisiche e tamponi per operatori, Milano torna protagonista con fashion week

17 Giugno 2021

Milano, 17 giu. (Adnkronos) - Milano è pronta a ripartire dalla moda. Dopo mesi di show digitali e presentazioni low profile, saranno le sfilate maschili, in calendario dal 18 al 22 giugno, a dare una boccata d’ossigeno all’industria. Parlare di un ritorno alla normalità è prematuro ma non c’è dubbio che sarà il capoluogo lombardo a fare da apripista anche per le altre capitali, che da oltre un anno sono state costrette a rinunciare ai loro calendari tradizionali. All'ombra della Madonnina saranno invece quattro le sfilate in presenza previste nei prossimi giorni: Dolce&Gabbana il 19 giugno, Etro il 20 e Giorgio Armani il 21 con un doppio show. Sale l’attesa anche per Diesel, che debutterà con una collezione 'all gender' disegnata dal nuovo direttore creativo Glenn Martens e Gucci, che su appuntamento presenterà in anteprima la collezione pensata per il centesimo anniversario che ricorre quest’anno.

Tra le novità di questa edizione, oltre al ritorno dei maxi schermi in città per seguire le sfilate, ci sono anche i tamponi per gli addetti ai lavori, che saranno gratuiti. "Siamo pronti ad accogliere in tutta sicurezza gli operatori di sistema che potranno ricominciare a viaggiare – ha spiegato il presidente della Camera della moda italiana, Carlo Capasa - anche dando la possibilità di effettuare dei tamponi per la stampa e i buyer accreditati". Sarà una ripartenza vera, ma comunque in sicurezza. Ecco perché resterà la formula digital, sulla piattaforma digitale della Camera della moda, che ospiterà una sezione dedicata agli showroom virtuali: multi brand o monomarca. Grandi assenti le feste: per celebrare il graduale ritorno agli eventi fisici, sabato Cnmi ha organizzato, nel rispetto delle normative anti Covid, un cocktail di inaugurazione della fashion week in una location all’aperto.

Lentamente la moda riparte, dunque, con 48 gli appuntamenti totali, 9 le presentazioni su appuntamento e 6 eventi (per un totale di 63 brand). Non sarà solo la fashion week ad animare la città ma anche le fiere, come il White, che torna con Wsm Fashion Reboot, format sull’innovazione sostenibile, che per questa edizione sperimenta un nuovo modalità 70% digitale e 30% fisico. Nella speranza che la prossima settimana della moda in calendario a settembre segni il ritorno alla normalità, i dati che arrivano dal settore sono incoraggianti. La Camera della moda prevede infatti di archiviare il 2021 con un fatturato di circa 80 miliardi di euro per la moda e i settori collegati, con una variazione di crescita del 17%. Anche l’export dovrebbe registrare +13% di crescita a 63 miliardi di euro rispetto al 2020 mentre per l'import è atteso +9,2% a 37 miliardi.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x