Venerdì, 18 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

cronaca

**Mafia: Contrada, 'all'indomani strage Borsellino fui chiamato da Procuratore Caltanissetta'**

09 Giugno 2021

Palermo, 9 giu. (Adnkronos) - All'indomani della strage di via D'Amelio "mi chiamò il genero del Capo della Polizia di allora, Vincenzo Parisi, e mi disse che mi sarei dovuto presentare il Procuratore di Caltanissetta Gianni Tinebra. Io non lo conoscevo e non sapevo neppure come si chiamasse. E il genero di Parisi, il dottor Sergio Costa, mi disse che se volevo mi avrebbe accompagnato lui. Quindi la sera del 20 luglio, intorno alle 20, andai al Palazzo di giustizia ed ebbi questo incontro con il dottor Tinebra". Lo ha detto Bruno Contrada, l'ex dirigente della Squadra mobile, audito dalla Commissione regionale antimafia all'Ars che da settimane si occupa del presunto depistaggio sulla strage di via D'Amelio.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti