Lunedì, 01 Marzo 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

economia

Istat: realtà e sfide in campo con il 7° Censimento generale Agricoltura

22 Febbraio 2021

(Adnkronos) - Una foto, un primo piano del mondo agricolo italiano che ne metta in luce le caratteristiche e offra una base solida di conoscenze allo sviluppo futuro. È l’obiettivo che si pone il 7° Censimento generale dell’Agricoltura, messo in campo dall’Istat, che punta a coinvolgere in maniera innovativa e telematica circa un milione e 700mila aziende del settore per fornire un quadro statistico approfondito, a livello nazionale, regionale e locale, del comparto agricolo e zootecnico. Spot Censimento Agricoltura Istat - YouTube

L’indagine si concluderà il 30 giugno 2021 e per la primavera del 2022 è prevista la diffusione definitiva dei dati. In futuro, la rilevazione assumerà carattere permanente: l’analisi, infatti, sarà condotta attraverso un impianto che integra rilevazioni dirette di natura campionaria e dati amministrativi, in grado di rappresentare l’evoluzione della realtà rurale nazionale.

E se la parola d’ordine è lavorare ‘insieme’ alle realtà produttive, novità di questo Censimento è proprio la digitalizzazione del processo di raccolta. 7° Censimento generale Agricoltura (7censimentoagricoltura.it). Il questionario, su un’apposita piattaforma dedicata, può essere compilato via web direttamente dagli operatori del comparto, tramite accesso con credenziali inviate dall’Istat. In alternativa, si potrà essere assistiti nella sua redazione digitale o anche scegliere di venire intervistati telefonicamente da operatori incaricati attraverso uno specifico numero verde, gratuito e riservato.

L’Istat ha attivato inoltre un numero dedicato – 06 45202083 – con il quale contatterà direttamente i proprietari delle aziende agricole chiamati a rispondere al questionario. In questo modo la telefonata sarà subito riconoscibile, nel pieno rispetto del principio di trasparenza, facilitando notevolmente la raccolta dei dati.

Ma non solo. Nel segno della partecipazione, la rilevazione offre ulteriori possibilità di contribuire al disegno del grande quadro agricolo nazionale: si potranno infatti fornire le risposte al questionario tramite i CAA, i Centri di Assistenza Agricola convenzionati con l’Istat, sia recandosi in loco, sia richiedendo di essere intervistati presso il proprio domicilio. A fronte dello stato di emergenza sanitaria, è inoltre consentito ai CAA di realizzare interviste telefoniche ma solo nel caso in cui sia l’intervistato a richiederlo.

“Questo censimento - sottolinea il presidente dell’Istat, Gian Carlo Blangiardo - ci permetterà di approfondire la conoscenza di un settore sempre più importante nel panorama economico italiano, che sta vivendo nuovo slancio e mostra grande capacità attrattiva nei confronti delle generazioni più giovani. Il quadro informativo sulla situazione del settore che estrarremo da una rilevazione così ampia e granulare riuscirà ad offrire informazioni molto dettagliate per l’agricoltura italiana, garantendo maggiore consapevolezza per le scelte che in futuro la investiranno, sia a livello nazionale che europeo”.

La rilevazione censuaria consentirà infatti di fornire una lettura approfondita della struttura del settore agricolo e zootecnico, sia dal punto di vista tematico (caratteristiche del conduttore, utilizzazione dei terreni e consistenza degli allevamenti, metodi di gestione dell’azienda e loro eventuale multifunzionalità, tipo di manodopera impiegata, commercializzazione), sia per quanto riguarda la localizzazione territoriale delle diverse attività produttive, elemento decisivo per comprenderne le dinamiche di possibile sviluppo.

Una sezione specifica del questionario cercherà di valutare anche l’impatto economico determinato dal Covid 19 sulle aziende, in termini di variazione di volume di prodotto, di giornate di lavoro perse e dell’eventuale calo di vendite subito sul mercato nazionale e internazionale.

Il sito 7censimentoagricoltura.it è il punto di riferimento non solo per trovare le informazioni utili per il corretto svolgimento delle operazioni censuarie, ma anche per rimanere sempre aggiornati sulle molteplici iniziative che accompagnano le azioni di rilevamento: webinar, contest, premi ed eventi, etc.

#CensimentoAgricoltura, #ItaliaCheCresce sono i principali hashtag utilizzati per popolare i social anche accompagnati da una specifica challenge su Instagram lanciata a sostegno del concetto di ‘buona agricoltura’ con il coinvolgimento di top influencer del mondo rurale.

Tra le iniziative più green ricordiamo la partnership fra Istat e Treedom (la Bcorp fiorentina che pianta alberi in tutto il mondo). Per ogni 10mila questionari compilati, l’Istat assicurerà a Treedom la possibilità di piantare un albero. Grazie all’adesione dei soggetti interessati, entro il prossimo anno vedremo piantata una foresta in Basilicata, nella provincia di Matera, capace di aumentare la biodiversità del territorio e di contribuire a ridurre le emissioni di Co2 presenti nell’atmosfera.

È stato inoltre istituito il premio ‘Donne e sostenibilità’, rivolto a tutte le conduttrici e non di aziende agricole che si sono distinte per progetti legati all’innovazione, al green e alla sostenibilità o a donne che, per la loro ingegnosità, contribuiscono a sviluppare le eccellenze agroalimentari e all’ammodernamento delle destinazioni d’uso dei territori. L’operazione sarà documentata sul sito web dedicato al 7° Censimento generale dell’Agricoltura e ripresa sui canali social.

Claim del 7° Censimento generale dell’Agricoltura è ‘Se ti facciamo domande è perché meriti risposte’, un invito a diventare interlocutori-protagonisti della narrazione sul Censimento, proprio perché portatori e titolati rappresentanti di un'istanza collettiva richiamata fin dal logo: dal benessere del settore agricolo dipende il benessere del Paese, appunto ‘l’Italia che fa crescere l’Italia’.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti