Giovedì, 29 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Smartitaly, rebranding per celebrare i 10 anni: nuovo sito green e nuovi servizi dedicati alla transizione ecologica

Andrea Prandi, Ceo e fondatore di Smartitaly: "Quello che si chiede agli esperti della comunicazione è molto diverso rispetto a 10 anni fa, quindi era giusto rinnovare i brand e presentare una nuova squadra e nuovi servizi. Oggi bisogna saper costruire contenuti, ma a fare la differenza è il modo in cui sono proposti e la credibilità di chi li racconta"

06 Settembre 2022

Andrea Prandi

Immagine rinnovata per Smartitaly Communications, l’agenzia fondata 10 anni fa da Andrea Prandi, già direttore della comunicazione di Edison, Conad e Merloni Elettrodomestici e Presidente di Ferpi. Il nuovo brand di Smartitaly Communications è stato realizzato in collaborazione con Vertigo Design società di Roma, che insieme all’agenzia ha già lavorato al recente rebranding di Leonardo e Raiway.

L’architettura del brand Smartitaly riflette quelle che sono le quattro business unit dell’agenzia: corporate strategy, digital media, creativity e sustainability, identificate da quattro colori diversi che indicano le varie aree di business. Il linguaggio visivo è semplice, lineare e innovativo, in linea col purpose dell’agenzia, che dopo Milano ha recentemente aperto una nuova sede a Modena: lo scopo è quello di contribuire al successo delle corporate e delle organizzazioni del nostro Paese migliorando la reputazione e la fiducia verso le aziende più innovative.

Nasce anche un nuovo sito, Smartitaly.it, progettato per avere un basso impatto ambientale (riduce il consumo dei dispositivi utilizzati). Il sito offre subito ai visitatori una panoramica sui servizi offerti dall’agenzia, che includono tutti gli strumenti per una comunicazione integrata multistakeholders. Smartitaly sarà sempre più una media company, al servizio delle aziende con produzioni video e multimediali, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, per sviluppare i contenuti più innovativi per i propri clienti.

Nascono anche nuovi servizi per accompagnare la transizione ecologica, sulla scia dell’expertise acquisita dal team Smartitaly, collaborando su queste tematiche con le aziende più importanti nei settori finanza, energia, mobilità e aerospazio. Nuovi servizi riguardano anche il supporto di imprese e manager in situazioni speciali, non solo di crisi, ma soprattutto di business transformation e change management. Un occhio particolare oltre ai media, che rimangono il core business di Smartitaly Communications, il nuovo sito lo riserva ai dipendenti che rappresentano oggi uno degli stakeholder determinanti per costruire la reputazione dei manager e delle imprese.

Il nuovo sito racconta di un’agenzia che ormai ha raggiunto un posizionamento forte in alcuni dei settori strategici per l’Italia, come energia, finanza, aerospazio, tecnologia, mobilità, infrastrutture. Smartitaly.it presenta un team multiculturale e internazionale, impegnato in progetti sociali che testimoniano l’attenzione per l’ambiente e la crescita dei giovani.

Per queste attività Smartitaly ha fondato anche un’omonima associazione che ha realizzato diverse iniziative per il sostegno e l’educazione delle nuove generazioni in ambito ambientale e digitale e ha supportato con iniziative di comunicazione ricercatori e startup, da cui ci si aspetta nascano i nuovi campioni nazionali. Smartitaly si rafforza con i nuovi ingressi di Sara Scatena per le media relations e di Lorenzo Cinque e Davide Curatolo per le produzioni video e multimediali.

“Il mondo non è più lo stesso di prima e anche quello che si chiede agli esperti della comunicazione è molto diverso rispetto a 10 anni fa, quindi era giusto rinnovare i brand e presentare una nuova squadra e nuovi servizi – commenta Andrea Prandi –. Oggi bisogna saper costruire contenuti, ma a fare la differenza è il modo in cui sono proposti e la credibilità di chi li racconta. In alcuni settori Smartitaly Communications può davvero fare questa differenza, alla luce della conoscenza di alcuni dei settori più strategici per il Paese e di una forte sensibilità verso problematiche delle aziende, dei manager e degli imprenditori contemporanei”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x