Sabato, 25 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

AHK Italien, eletto il nuovo CdA: Monica Poggio è la Presidente

Eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione, che rimarrà in carica fino al 2025

20 Giugno 2022

AHK Italien

fonte: Imagoeconomica

In occasione dell’assemblea generale del 16 giugno, i soci della Camera di Commercio Italo-Germanica (AHK Italien) hanno eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione, che rimarrà in carica fino al 2025.

Si rinnova così il nostro CdA, con l’elezione di 13 componenti che, con le rispettive aziende, rappresentano le diverse anime della AHK Italien in termini di realtà e settori produttivi:

Bernadette Bevacqua – Presidente Henkel Italia
Lorenzo Bottinelli – Amministratore Delegato e Vicepresidente, BASF Italia SpA
Roberto Callieri – Chief Executive Officer, Italcementi SpA
Nazzarena Franco – Amministratore Delegato, DHL Express Italy Srl
Radek Jelinek – President & CEO, Mercedes-Benz Italia SpA
Beatrice Just – Vicepresidente, Millutensil Srl
Frank Meyer – Chief Executive Officer, E.ON Italia SpA
Giovanni Micaglio – Amministratore Delegato, Kaeser Compressori SpA
Andrea Mondoni – General Manager Southern Europe, Beiersdorf SpA
Roberto Parazzini – Chief Country Officer, Italy, Deutsche Bank SpA
Paolo Poma – Chief Financial Officer & Consigliere Delegato, Automobili Lamborghini SpA
Morena Sangiovanni – Country Managing Director, Boehringer Ingelheim Italia SpA
Massimiliano Silvestri – Presidente, Lidl Italia Srl

Accanto alla Presidente Monica Poggio, AD di Bayer in Italia, e al Consigliere Delegato Jörg Buck, il neoeletto CdA proseguirà l’attività di promozione e valorizzazione della partnership economica italo-tedesca, radicandola sempre di più all’interno del progetto europeo.

L’elezione di quest’anno avviene in un momento senza precedenti nella storia più recente, con rivolgimenti economici profondi legati alla pandemia e al conflitto in Ucraina, la piena portata dei quali non è ancora prevedibile. Centrali negli anni a venire saranno dunque, per AHK Italien e il suo CdA, la transizione energetica, soprattutto nel supporto alle PMI attive tra Italia e Germania, una rimodulazione e ristrutturazione sostenibile delle catene di fornitura e la promozione di attività di formazione nel nostro Paese, volte a garantire quei profili altamente specializzati che ancora mancano. Come di consueto, le attività di AHK e dei suoi organi si svolgeranno all’interno di un dialogo costante con gli stakeholder politico-economici e le istituzioni di entrambi i Paesi.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x