Giovedì, 26 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Maire Tecnimont: KT-Kinetics Technology si aggiudica estensione di contratto relativa ad un progetto EPC


Pierroberto Folgiero, AD del Gruppo Maire Tecnimont: “Perfettamente attrezzati per cogliere i trend di gas monetization che guidano i cicli di investimento nelle varie geografie strategiche in cui operiamo"

28 Marzo 2022

Maire Tecnimont e AEL  insieme per lo sviluppo di progetti di idrogeno verde in India

Pierroberto Folgiero, Marie Tecnimont

Maire Tecnimont annuncia che le sue principali controllate si sono aggiudicate nuovi ordini e change order per un valore complessivo di circa USD 200 milioni, per licensing, servizi di ingegneria e procurement (EP), nonché attività di ingegneria, procurement e costruzione (EPC). I contratti, aggiudicati da parte di alcuni dei più prestigiosi clienti internazionali, sono stati conseguiti principalmente in Europa, Nord Africa, Medio Oriente, Asia e America Settentrionale. 

Maire Tecnimont: aggiudicati nuovi ordini e change order da circa USD 200 mln 

In particolare, la controllata KT-Kinetics Technology, EPC contractor e licensor del Gruppo, si è aggiudicata una estensione di contratto relativa ad un progetto EPC attualmente in esecuzione presso il giacimento di gas di Zohr (Egitto), uno degli hub più importanti del Mediterraneo per la produzione di gas naturale. Con questo contratto il Gruppo conferma la sua leadership nella valorizzazione del gas naturale, l’unico carburante di transizione, in grado di garantire l’industrializzazione progressiva della transizione energetica.

Pierroberto Folgiero, Amministratore Delegato del Gruppo Maire Tecnimont, ha commentato: “Questi nuovi contratti confermano la forte diversificazione geografica del nostro backlog, dato che siamo perfettamente attrezzati per cogliere i trend di gas monetization che guidano i cicli di investimento nelle varie geografie strategiche in cui operiamo. Inoltre, queste nuove commesse, che includono progetti a maggiore valore aggiunto e dalla marginalità più elevata, consolidano ulteriormente il nostro posizionamento nel core business, e sono un’altra prova della resilienza del nostro modello di business technology-driven.”

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x