Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

FieraMilanoCity, chiuso l'ospedale realizzato nei padiglioni fieristici per affrontare l'emergenza Covid

Dopo tre cicli di operatività e 538 ricoveri ha chiuso definitivamente l’ospedale realizzato quasi due anni fa nei padiglioni del Portello, a FieraMilanoCity. La raccolta, realizzata con il tramite di Fondazione di Comunità Milano, ha visto come primo donatore Fondazione Fiera Milano, che il 18 marzo del 2020 ha versato un milione di euro

02 Marzo 2022

Fiera Milano: a Made Expo focus sulle ristrutturazioni, in Italia oltre 57mila interventi

Architettura (Pixabay)

Dopo 3 cicli di operatività e 538 ricoveri ha chiuso definitivamente l’ospedale realizzato quasi due anni fa nei padiglioni del Portello, a FieraMilanoCity. La struttura, realizzata esclusivamente con donazioni private, è costata complessivamente 14,4 milioni di euro. I fondi raccolti con il tramite di Fondazione di Comunità Milano destinati ammontano complessivamente a 25,4 milioni di euro. La raccolta ha visto come primo donatore Fondazione Fiera Milano, che il 18 marzo del 2020 ha versato un milione di euro

Chiude definitivamente l'Ospedale realizzato nei Padiglioni 1 e 2 del Portello a FieraMilanoCity

A queste somme si sono aggiunte quelle successivamente impiegate per l’adattamento di una parte dell’Ospedale al Centro Vaccinale (particolarmente dedicato alle vaccinazioni dei bambini) e alla realizzazione, all’interno del Palazzo delle Scintille, di una struttura vaccinale dotata di 72 linee di vaccinazione. Strutture in cui ad oggi sono state inoculate 2.100.000 dosi (1.650.000 alle Scintille, 450.000 negli spazi del Portello) e per le quali sono state rendicontate a Fondazione di Comunità Milano spese di 1,14 milioni di Euro.

L’Ospedale in Fiera ha operato in tre distinti periodi: da aprile a giugno 2020, da ottobre 2020 a giugno 2021 e da dicembre 2021 al 28 febbraio 2022. Complessivamente ha assistito 538 pazienti con un’età media complessiva compresa tra i 60 e i 70 anni. Vi hanno prestato la propria professionalità oltre 500 sanitari provenienti da 18 presidi dislocati sull’intero territorio regionale lombardo. Tra questi, 7 hanno svolto la funzione di capofila. In primis il Policlinico di Milano che ha sempre svolto la funzione di coordinamento generale. Quindi il San Gerardo di Monza, l’Humanitas, il San Matteo di Pavia, Niguarda, l’IRCSS Policlinico San Donato e l’ASST Sette Laghi che include gli Ospedali di Legnano e Varese.

Come previsto dal Regolamento del Fondo tutte le donazioni raccolte sono state depositate presso la Fondazione di Comunità Milano e sono state erogate, come contributi a rimborso, a Fondazione Fiera Milano su puntuale rendicontazione delle spese e su delibera del Consiglio di Amministrazione della Fondazione di Comunità Milano.

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione di Comunità Milano delibera su proposta del Comitato di Gestione del Fondo, appositamente verificata da una primaria società di revisione individuata tra le big four, e acquisito il parere del Comitato dei Garanti, composto, da 5 membri: 2 nominati da Fondazione di Comunità Milano, 2 espressione dei grandi donatori e 1 nominato dai membri del Comitato stesso. Il Comitato dei Garanti ha svolto, pertanto, un ruolo di supervisione e garanzia di ogni attività di competenza del Fondo, ai fini della correttezza e trasparenza delle risorse utilizzate per l’emergenza Covid.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x