Venerdì, 27 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

UniCredit per la sostenibilità: sottoscritto un minibond da 2,5 mln emesso da Syneos

Salvatore Malandrino, Responsabile Regione Sicilia di UniCredit Italia: "Questo intervento ci consente di sostenere i progetti di investimento e innovazione di Syneos e conferma il nostro impegno a supporto delle aziende del territorio e della sostenibilità"

17 Febbraio 2022

Unicredit

Unicredit

UniCredit sottoscrive un minibond da 2.5 milioni di euro emesso da Syneos (capofila di Ergon) per realizzare interventi di sostenibilità ambientale e sociale. Il progetto rientra nel “Bond Food Mezzogiorno”, il programma di emissione di minibond lanciato da dal Gruppo per finanziare i piani di sviluppo di medio-lungo termine legati alla crescita sostenibile e internazionale delle imprese del Sud appartenenti al settore agroalimentare. Il minibond da 2.5 milioni è finalizzato a sostenere parte degli investimenti previsti dal piano industriale 2021-2025 del Gruppo Syneos con uno sguardo di riguardo all’impatto ambientale e sociale. L’operazione avrà la durata di 6 anni ed è stata perfezionata con il supporto di UniCredit che ha sottoscritto interamente il prestito obbligazionario, mentre Nativa ha affiancato Syneos nell’operazione come Sustainability Advisor.

Clara Cavalieri, responsabile Finanza di Ergon: "Il Gruppo si è posto obiettivi in ambito ambientale e formativo al raggiungimento dei quali UniCredit riconoscerà una riduzione del tasso cedolare"

Syneos, società commerciale che opera, a capo di un gruppo di imprese, nell’ambito della distribuzione organizzata nel Sud Italia, ha scelto di farsi affiancare da Nativa, Regenerative Design Company, in qualità di Sustainability Advisor, per l’analisi delle attuali performance di sostenibilità e nella scelta del giusto percorso di evoluzione in ambito ESG per raggiungere ambiziosi obiettivi rilevanti sia dal punto di vista ambientale che sociale. Grazie a ciò l’azienda si è data obiettivi in chiave ESG significativi legati a un aumento dell’approvvigionamento di energia elettrica da fonti rinnovabili, che sarà ottenuto anche grazie alla realizzazione di almeno 1.750 kWp di impianti fotovoltaici sulle coperture dei propri punti vendita e delle altre strutture aziendali e a un piano di formazione trasversale dedicato ai lavoratori dell’azienda.

Clara Cavalieri, responsabile Finanza di Ergon, spiega: "Il Gruppo si è posto obiettivi ambiziosi al raggiungimento dei quali avrà riconosciuta da UniCredit una riduzione del tasso cedolare. In ambito ambientale si è impegnato a raggiungere la quota del 30% del totale del fabbisogno di approvvigionamento di energia elettrica, proveniente da fonti rinnovabili; per raggiungere tale obiettivo verranno attivati nuovi impianti fotovoltaici e verrà eseguita un’operazione di efficientamento energetico
della rete attuale. Sotto il profilo formativo si è posto l’obiettivo di avviare un programma di formazione per i dipendenti del Gruppo al fine di incrementare le conoscenze su temi trasversali rispetto alle competenze strettamente tecniche che vengono già regolarmente eseguite. La formazione verterà su argomenti quali la gestione del tempo e del conflitto, l’ampliamento delle conoscenze informatiche, linguistiche, leadership, competenze divenute ormai essenziali nel mondo del lavoro”.

Salvatore Malandrino, Responsabile Regione Sicilia di UniCredit Italia, commenta: "La sostenibilità costituisce sempre più un fattore determinante nei percorsi di sviluppo delle imprese e UniCredit ne ha fatto un elemento chiave del proprio modello di business. Questo intervento ci consente, con una forma di finanziamento alternativa come i minibond, di sostenere i progetti di investimento e innovazione del gruppo Syneos. Confermiamo pertanto il nostro impegno a supporto dei piani di crescita delle aziende del territorio”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x