Mercoledì, 18 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

offerte-lavoro

Cuzzilla (4.Manager): "Fino a 30mila euro per un dirigente assunto a tempo indeterminato"

Il presidente di 4.Manager illustra il progetto 'Rinascita manageriale'

26 Gennaio 2022

Cuzzilla (4.Manager): "Fino a 30mila euro per un dirigente assunto a tempo indeterminato"

Roma, 26 gen. (Labitalia) - "Un progetto innovativo, perché mai sperimentato in Italia in ambito manageriale, con un approccio win-win per aziende, manager e territori". Lo dice, ad Adnkronos/Labitalia, Stefano Cuzzilla, presidente di Federmanager e di 4. Manager, illustrando il progetto 'Rinascita manageriale'. "Il Paese è in ripresa -spiega Cuzzilla- e sempre più aziende, soprattutto Pmi, stanno investendo su specifiche competenze manageriali per crescere e sviluppare nuove aree di business, e per agganciare progetti in arrivo con il Pnrr. Per questo motivo, come 4.Manager, ente bilaterale costituito da Federmanager e Confindustria, abbiamo lanciato 'Rinascita manageriale', un nuovo progetto che prevede lo stanziamento di 4 milioni di euro sotto forma di rimborso spese a favore delle aziende che assumono un manager inoccupato e lo ingaggiano, con contratto a tempo indeterminato o con contratto a tempo determinato/Temporary manager', in quattro settori che consideriamo strategici, vale a dire: innovazione e digitalizzazione, sostenibilità, organizzazione del lavoro post-Covid, export". Cuzzilla aggiunge che sono "4 i diversi obiettivi che il progetto permette di raggiungere". Ed elenca: "Intercettare le imprese che vogliono cogliere le opportunità della ripresa, incentivare il reinserimento delle figure manageriali nel sistema produttivo, sostenere le imprese nella realizzazione dei propri interventi di sviluppo, non disperdere il patrimonio di alte competenze del Paese faticosamente costruito negli anni". "Nello specifico, lo stanziamento dei 4 milioni di euro sarà destinato alle imprese sotto forma di rimborso spese per le fasi di assessment e di ricerca e selezione del personale: fino a 30mila euro per un dirigente assunto a tempo indeterminato, la metà, fino cioè a un massimo di 15mila euro se l’assunzione è a termine o attraverso un contratto di lavoro senza vincolo di subordinazione", aggiunge.

"Già prima della pandemia 7 imprenditori su 10 avvertivano il bisogno di dotarsi di competenze manageriali. A un anno di distanza, non c’è stata la temuta emorragia di figure manageriali, anzi, rileviamo una ripresa della domanda di dirigenti pari ad un +50%" dichiara ancora il presidente di Federmanager e di 4.Manager, parlando di come la pandemia abbia inciso sull'occupazione dei dirigenti del settore industriale. "Sono sicuramente dati confortanti -aggiunge- ma evidentemente c’è un disallineamento tra domanda e offerta: se da una parte ci sono circa 10 mila manager inoccupati nel settore manifatturiero e del commercio, dall’altra parte il 48,4% delle aziende ha difficoltà a reperire le competenze manageriali giuste". "Ecco perché è importante mettere in campo nuovi strumenti come 'Rinascita Manageriale' che consentano di facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Questo progetto ha proprio l’ambizione di rispondere, attraverso la bilateralità, a entrambe queste esigenze", spiega Cuzzilla.

Ma non ci sono solo i rimborsi economici. Il progetto 'Rinascita manageriale' lanciato da 4.Manager, ente bilaterale costituito da Federmanager e Confindustria, con una dotazione complessiva di 4 milioni di euro, aiuterà le imprese a essere più competitive. "Le imprese che aderiranno al progetto non solo saranno rimborsate delle spese di assessment e di ricerca e selezione del personale, abbattendo quindi un costo, ma soprattutto, per le Pmi, sarà l’occasione di acquisire maggiore consapevolezza delle proprie necessità per aumentare la loro capacità competitiva", spiega ad Adnkronos/Labitalia Stefano Cuzzilla, presidente di 4.Manager e di Federmanager. "'Rinascita manageriale' è un’iniziativa a tutto campo che, oltre ai citati rimborsi, è vicina alle aziende in modo continuativo attraverso percorsi formativi per il rapido inserimento del manager inoccupato nella nuova realtà produttiva, informazioni su eventuali incentivi pubblici che favoriscano l’employability dei manager, il rimborso per un anno della quota contributiva a carico dell’azienda per l’assistenza sanitaria Fasi del dirigente, che viene prolungato a due anni se il manager ingaggiato è una donna", dettaglia Cuzzilla. L’iniziativa è rivolta da un lato alle imprese che applicano il Ccnl dirigenti delle imprese produttrici di beni e servizi e versano il contributo previsto a 4.Manager e dall’altro ai manager inoccupati del comparto industriale. "Le domande devono essere presentate dalle imprese, dopo la contrattualizzazione del manager, attraverso l’area a loro riservata sul sito di 4.Manager, compilando un apposito modulo e allegando la documentazione richiesta. E con questo nuovo progetto, 4.Manager completa la cassetta degli attrezzi a disposizione del sistema industriale, nel campo delle politiche attive del lavoro dedicate al mondo manageriale a beneficio delle imprese", conclude Cuzzilla. (di Mariangela Pani)

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x