Mercoledì, 20 Gennaio 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Lidl Italia, ulteriori 100 euro in buoni spesa ai 17.500 dipendenti

Collaboratori e territorio sempre più al centro della responsabilità sociale dell'azienda

AdnKronos

14 Gennaio 2021

Lidl Italia, ulteriori 100 euro in buoni spesa ai 17.500 dipendenti

Roma, 14 gen. (Adnkronos/Labitalia) - Dopo un anno profondamente segnato dall’emergenza in atto, Lidl Italia, catena di supermercati presente nel nostro Paese con più di 660 punti vendita, apre il 2021 confermando il proprio impegno nei confronti dei propri collaboratori e a sostegno del territorio. Come segno concreto di gratitudine per il grande impegno profuso, l’azienda ha deciso di riconoscere a ciascuno degli oltre 17.500 dipendenti ulteriori 100 euro in buoni spesa. Tale somma si va ad aggiungere ai buoni spesa del valore di 150 euro erogati da Lidl al proprio personale nel corso del 2020, per un totale complessivo di oltre 4,4 milioni di euro.

“Dall’inizio della pandemia ad oggi - ha commentato Massimiliano Silvestri, presidente di Lidl Italia - abbiamo dovuto affrontare una serie di sfide senza precedenti e, anche in un contesto altamente incerto, abbiamo sempre potuto contare sulla professionalità e sull’impegno di tutti i nostri collaboratori. Per questo, come segno di gratitudine e riconoscenza, abbiamo deciso di elargire a ciascuno di loro un ulteriore buono spesa da 100 euro. Un gesto per ribadire che Lidl Italia è un’azienda che investe sulle persone e che guarda al futuro con fiducia”.

Con quest’ultima iniziativa, le erogazioni effettuate per misure straordinarie di welfare aziendale e donazioni a sostegno della comunità nel corso del 2020 raggiungono la cifra di oltre 5,5 milioni di euro. Lo scorso anno, infatti, l’azienda ha donato 500 mila euro ad oltre 100 associazioni caritatevoli dislocate su tutto il territorio nazionale nell’ambito dell’iniziativa 'Un Natale solidale', più di 80 tonnellate di prodotti di prima necessità ad innumerevoli associazioni ed enti locali che supportano le famiglie in difficoltà e devoluto 500 mila euro all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e all’Ospedale Luigi Sacco di Milano.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti