Sabato, 25 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Trasparenza del PNRR, non passa l’emendamento al DL Governance

L’Osservatorio Civico PNRR, a cui Monithon aderisce, mostra preoccupazione per la mancata approvazione

28 Luglio 2021

Trasparenza del PNRR, non passa l’emendamento al DL Governance

L'emendamento al DL Governance proponeva la pubblicazione dei dati sull’uso dei fondi

PNRR, la posizione di Monithon

L’Osservatorio Civico PNRR, a cui Monithon aderisce, mostra preoccupazione per la mancata approvazione dell’emendamento sulla trasparenza al Decreto Legge sulla Governance del PNRR, che proponeva la pubblicazione dei dati sull’uso dei fondi in formato aperto e facilmente utilizzabile da parte di analisti, ricercatori e attivisti della società civile. In particolare, la proposta invitava a utilizzare anche per il PNRR il sito web OpenCoesione – che già pubblica da anni i dati sull’uso dei fondi europei – o a creare una piattaforma con caratteristiche simili in termini di modalità di accesso ai dati, granularità, frequenza di aggiornamento, e capacità di dialogo con la cittadinanza.

Il comunicato dell’Osservatorio Civico PNRR

Oltre a mostrare soddisfazione per approvazione di un secondo emendamento sul coinvolgimento delle organizzazioni della cittadinanza attiva nel Tavolo permanente di partenariato economico, sociale e territoriale (art. 3 del DL), nel comunicato l’Osservatorio, infatti, aggiunge che

“[…] spiace rilevare il rigetto della proposta riguardante l’istituzione di una piattaforma online in cui pubblicare, in formato aperto, disaggregato, interoperabile, tutti i dati riguardanti il PNRR, e che rappresenterebbe uno strumento prezioso a disposizione dei cittadini per partecipare all’implementazione del Piano e per monitorare l’andamento e l’impatto reale.

Il mancato accoglimento di queste richieste rappresenta un segnale preoccupante – e purtroppo ricorrente negli ultimi mesi – in merito al rispetto, da parte delle istituzioni, dei princìpi cardine dell’azione amministrativa, quelli della pubblicità e della trasparenza.

Continueremo ad esigere che tutte le informazioni relative al Piano e alla sua attuazione siano aperte e accessibili, anche al fine di rendere possibile un suo monitoraggio diffuso, che consenta di segnalare distorsioni e proporre eventuali azioni correttive e affinché esso possa effettivamente rappresentare uno strumento strategico per la crescita economica, sociale e politica del Paese.”

Antonio Fraschilla sostiene su l’Espresso di domenica scorsa che il Pnrr è stato scritto senza consultare enti locali e territori. “Draghi ora deve garantire trasparenza” afferma. Il timore è che anche nella spesa non ci sia controllo civico. Questo è il motivo per il quale le associazioni come Monithon lanciano un appello al presidente del Consiglio per avviare un monitoraggio sull’uso dei fondi europei.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x