Lunedì, 18 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass, Ricciardi conferma: "Presto obbligatorio per tutti i lavoratori statali"

Il consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza: "Per i non vaccinati, con variante delta raddoppia il rischio di morte"

01 Settembre 2021

Covid, anche Ricciardi vuole chiuderci per sempre: "Aprire è un grave errore"

Fonte: lapresse.it

Il prossimo passo del Governo potrebbe essere l'estensione del Green pass che diventerebbe obbligatorio in Italia per tutti gli statali. "Stiamo andando in quella direzione", dice Ricciardi, il quale accaparra la scusa della variante Delta. Il Consigliere del Ministro della Salute Roberto Speranza ha parlato nella giornata di mercoledì 1 settembre, quando il Green pass è diventato obbligatorio su treni, aerei e autobus a lunga percorrenza

Green pass, Ricciardi: "Presto obbligatorio per tutti i lavoratori statali"

"Questa variante è così contagiosa che il ritorno nei luoghi chiusi rappresenta per tutte le persone non protette un grandissimo rischio di malattia, e poi di ospedalizzazione e morte. Dobbiamo prevenire in questo modo le migliaia di morti che si verificherebbero se non facciamo nulla", ha continuato Ricciardi. "Io sono d’accordissimo nel suggerire l’estensione del Green pass a tutte le attività: trasporti, attività di lavoro, bar e ristoranti. In questo modo si garantirà non soltanto la sicurezza e la salute delle persone, ma - ha aggiunto - contemporaneamente si garantiscono anche le attività: l’economia non può riprendere in maniera completa e garantire posti di lavoro e prosperità se non c’è la salute".

Ricciardi ha parlato anche del vaccino contro il Covid. "Quello che sta succedendo e stiamo osservando è che gli anziani e le persone fragili vaccinate a gennaio e febbraio stanno esaurendo la loro protezione che piano piano si attenua e si trovano nuovamente vulnerabili e quindi vanno protette", ha osservato.

Infine: "Occorre cominciare proprio da loro, i pazienti nelle Rsa, gli ultra ottantenni, le persone più fragili. Io credo che si possa partire con la terza dose entro l'autunno, innanzitutto da queste persone e poi c'è anche il problema degli operatori sanitari vaccinati tra gennaio e febbraio quindi anche per noi vale lo stesso discorso", afferma Ricciardi. "Fortunatamente, anche se non protegge al 100% dall’infezione, con la variante delta la vaccinazione protegge quasi al 100% da ospedalizzazione e morte. Coloro che non sono vaccinati, con la variante delta hanno una probabilità quasi certa di essere infettati e purtroppo, come ci dice uno studio pubblicato l’altro ieri dagli inglesi, raddoppia la possibilità di morire".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x