Martedì, 27 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Taiwan, Cina avverte: "Conflitto se Usa non cambiano rotta". Ma Biden non molla

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi: "Se a Taiwan la situazione non viene gestita bene, ci saranno conseguenze devastanti per tutti"

23 Settembre 2022

Taiwan, Cina avverte: "Conflitto se Usa non cambiano rotta". Ma Biden non molla

Xi Jinping (fonte: imagoeconomica)

Si fa sempre più acceso lo scontro tra Usa e Cina e oggi, venerdì 23 settembre 2022, il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, ha affermato che se gli Stati Uniti d'America "non cambiano rotta" nei confronti di Pechino, "il confronto diventerà inevitabilmente conflitto". Questo perchè, giorno dopo giorno, la questione dell'unificazione di Taiwan - sostenuta da Joe Biden - "sta diventando sempre più pericolosa". La situazione dunque, "se non viene gestita bene, provocherà, molto probabilmente, conseguenze devastanti per tutti", afferma Wang Yi.

Taiwan, Cina avverte: "Conflitto se Usa non cambiano rotta". Ma Biden non molla

Dalla Cina arriva l'ennesimo monito a Joe Biden: "Se gli Usa non cambiano rotta" su Taiwan, ci sarà un conflitto. Lo ha fatto sapere il ministro degli Esteri di Pechino, Wang Yi. Intanto, mentre la tensione tra Cina e Usa rimane elevata, il presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping sembra esprimere "preoccupazione" anche per la guerra in Ucraina, che va avanti ormai da mesi.

Pechino starebbe infatti spingendo per un accordo di pace tra Kiev e Mosca e proprio questa mattina si sono incontrati, a gran sorpresa, i ministri degli Esteri di Cina e Ucraina. Wang Yi ha ribadito a Dmytro Kuleba che "il presidente cinese Xi Jinping ha sottolineato la necessità di rispettare sovranità e integrità territoriale di tutti i Paesi" e che "le legittime preoccupazioni di tutte le parti in materia di sicurezza debbono essere considerate.

Wang Yi ha detto anche che la Cina "sta sempre dalla parte della pace" e continuerà a farlo. Appena qualche giorno fa Pechino ha parlato anche di una "collaborazione senza limiti" tra Xi e Putin. Secondo i cinesi inoltre, in questi mesi, gli Usa  hanno accostato la crisi ucraina alla questione taiwanese, "nonostante la loro natura sia completamente diversa". Ma dall'altra parte Joe Biden non molla e continua sia a portare avanti la guerra in Ucraina, sia a insistere su Taiwan.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x