Martedì, 04 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Guerra ucraina, Cina presenta 4 proposte per la fine del conflitto: “La prima è il dialogo”

Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, all’Onu: “La priorità immediata è il cessate il fuoco. Proponiamo dialogo, de-escalation, favorire un accordo e intervento umanitario”

22 Settembre 2022

Guerra ucraina, Cina presenta 4 proposte per la fine del conflitto: “La prima è il dialogo”

Con la Cina la fine della guerra in Ucraina è vicina? Tre rime per quattro proposte: quelle presentata da Pechino all’Onu per porre fine al conflitto nell’Europa dell’Est. “La priorità immediata è il cessate il fuoco e la fine della guerra in Ucraina, per evitare ricadute negative del conflitto”. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, a colloquio con l’Alto rappresentante per lepolitiche estere e di difesa dell’Unione Europea, Josep Borrell, incontrato a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. La Cina, per porre fine ai combattimenti tra Mosca e Kiev, ha qualche idea. Quattro in particolare: “Dialogo, de-escalation, favorire un accordo e intervento umanitario”.

Guerra ucraina, Cina presenta 4 proposte per la fine del conflitto: “La prima è il dialogo”

“La situazione in Ucraina mostra un trend in espansione e a lungo termine, con ricadute negative sempre più gravi, che la Cina non vuole vedere”, ha detto Yi, citato in una nota del ministero degli Esteri cinese. ”La priorità immediata è il cessate il fuoco e la fine della guerra. La Cina non starà a guardare il conflitto in Ucraina, né getterà benzina sul fuoco, ma continuerà a svolgere il proprio ruolo a modo suo. Sosteniamo l’Ue e i principali Paesi europei a continuare a mediare attivamente e a fare ogni sforzo per la pace”. Il ministro cinese ha ribadito la posizione della Cina anche al responsabile degli Esteri della Polonia, Zbigniew Rau, anche lui presente a New York. “L’ampliamento e il prolungamento della crisi in Ucraina non sono nell’interesse delle parti e la Cina auspica che i focolai di guerra si plachino al più presto con la ripresa dei colloqui di pace”, ha sottolineato Yi. “La Cina ha sempre sostenuto l’istituzione di un’architettura di sicurezza europea equilibrata, efficace e sostenibile per fornire una garanzia duratura per la pace”.

Guerra ucraina, Cina presenta 4 proposte per la fine del conflitto: “La prima è il dialogo”

Yi, all’Onu, ha avuto uno scambio di vedute con l’omologo russo, Sergey Lavrov. “La Cina continuerà ad avere una posizione obiettiva ed equa per promuovere colloqui di pace”, ha affermato il ministro cinese. “La Cina spera che le parti coinvolte non rinuncino al dialogo e che si sforzeranno di affrontare le preoccupazioni di sicurezza tramite colloqui di pace”. Lavrov, da parte sua, ha dichiarato che  “la sicurezza è indivisibile e che la Russia è ancora disposta a risolvere i problemi attraverso il dialogo e i negoziati”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x