Lunedì, 15 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Borsch diventa patrimonio Unesco: Ucraina batte la Russia a tavola

Il borsch ucraino diventa patrimonio dell'Unesco: premiata la ricetta originaria ucraina e non quella russa. Vediamo come si prepara la madre di tutte le zuppe realizzata con carne e barbabietole

03 Luglio 2022

Borsch diventa patrimonio Unesco: Ucraina batte la Russia a tavola

Il borsch per i russi è la zuppa per eccellenza, la madre di tutte le zuppe dei territori dell'ex unione sovietica. Ma gli stessi russi riconoscono le origini ucraine della sua ricetta che, nei secoli ha portato a differenziare sebbene di pochissimo, le due ricette che in questi giorni si sono contesi la nomina di patrimonio immateriale dell'Unesco e, almeno questa battaglia, l'ha vinta l'Ucraina.

Borsch: il piatto ucraino alla base della tradizione culinaria russa

Il borsch è una zuppa di barbabietole che, per fama, tutti i turisti associano alla Russia sebbene abbia origini ucraine.

Si tratta di una zuppa poco conosciuta in Italia che si realizza grazie all'aggiunta di ortaggi che crescono sotto terra e di barbabietole. La ricetta ucraina si differenzia da quella russa semplicemente per l'aggiunta di lardo e aglio. Il lardo infatti non è molto amato e tanto meno usato nella tradizione gastronomica russa. Con l'Unione sovietica i russi hanno cominciato ad apprezzare principalmente altre tipologie di cucina, come quella dell'Uzbekistan e quella georgiana, considerata dai russi la migliore.

L'Uzbekistan invece è la patria del plov, un piatto a base di carne e riso. La Georgia ha dato alla Russia invece gli spiedini di carne chiamati shashliki oltre alla zuppa denominata kharcho.

Ma tornando al borsch, il colore rossastro è conferito proprio dalle barbabietole e non semplicemente dal pomodoro come si potrebbe pensare.

Borsch: le differenze tra la ricetta ucraina e quella russa

La ricetta diventata patrimonio mondiale dell'UNESCO è ottenuta grazie all'utilizzo di 500 g di carne, 300 g di barbabietole, 200 g di cavolo fresco tritato, 200 g di cipolle, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro oppure 100 g di pomodori freschi, un cucchiaio di aceto un cucchiaio di zucchero, due cucchiai di olio di semi, prezzemolo e panna acida.

Bisogna far bollire la carne fino ad ottenere un brodo, le barbabietole già tritate con carote cipolle a strisce si trasferiscono insieme in una pentola con il prezzemolo e successivamente si aggiungono i pomodori, l'aceto, lo zucchero e un po' di brodo con un po' di lardo e aglio per la ricetta Ucraina. Dopo aver chiuso la pentola con il coperchio si lascia cuocere per 15-20 minuti per poi aggiungere il cavolo. Si lascia cuocere per altri 20 minuti fino poi ad unire il brodo delle verdure cotto A parte e aggiustato di pepe, sale e aceto. Il tutto va servito insieme alla panna acida.

Altre varianti di questa ricetta vedono l'aggiunta di salsicce, pomodori freschi oppure infuso di barbabietola.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x