Domenica, 03 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Scappa con rifugiata ucraina e lascia moglie e figli: la donna era ospite da 10 giorni

È accaduto in Inghilterra: la coppia ospitava la rifugiata ucraina da appena 10 giorni

22 Maggio 2022

Scappa con rifugiata ucraina e lascia moglie e figli: la donna era ospite da 10 giorni

Fonte: twitter

Un gesto solidale mette a repentaglio la vita di una famiglia. Una coppia ha deciso di ospitare una rifugiata ucraina, ma l'uomo, dopo appena 10 giorni è scappato con la donna lasciando indietro la moglie e i due figli. È accaduto in Inghilterra dove Tony Ganett, di 29 anni, ha lasciato Lorona, 28 anni, dopo essersi innamorato di Sofiia Karkadym che era scappata dagli orrori nella sua città natale Lviv, all'inizio dell'invasione russa ordinata da Vladimir Putin.

Scappa con rifugiata ucraina: la storia

La storia è riportata sul tabloid The Sun. L'uomo, che lavora come guardia di sicurezza, aveva inizialmente aderito al programma di reinserimento voluto dal governo di Boris Johnson il mese scorso, ma visto che non gli veniva assegnato nessun rifugiato, ne ha contattata una sui social offrendosi di aiutarla. "È iniziato tutto con un semplice desiderio da parte mia di fare la cosa giusta e mettere un tetto sulla testa a qualcuno che ne aveva bisogno, un uomo o una donna”, ha detto al giornale. Ma appena la giovane ucraina, di 22 anni, è arrivata a casa sua, qualcosa è immediatamente scattato e i due hanno cominciato a corteggiarsi e poi le cose sono precipitate, i due si sono innamorati e dopo poco più di una settimana hanno deciso di scappare insieme. “Siamo spiacenti per il dolore che abbiamo causato, ma ho scoperto una connessione con Sofiia come non avevo mai avuto prima. Stiamo pianificando il resto della nostra vita insieme. So che la gente penserà che sia successo tutto troppo in fretta, ma Sofia e io sentiamo che è giusto”, ha affermato Ganett.

La moglie dell'uomo, Lorna, si era subito accorta dell'immediato stretto legame che lui aveva stretto con Sofiia, e alla fine le ha chiesto di andarsene, ma era ormai troppo tardi. “Ha attaccato Sofiia, urlandole contro, usando un linguaggio duro che l'ha lasciata in lacrime. Ha detto di sentire che lei non poteva più stare sotto il nostro stesso tetto, e a quel punto qualcosa dentro di me è scattato”, ha raccontato ancora Ganett, spiegando di aver quindi deciso di annunciare subito che se ne sarebbe andato a vivere con la giovane rifugiata a casa dei suoi genitori, e ora i due stanno cercando insieme una nuova casa. Finora oltre 33mila rifugiati dall'Ucraina sono arrivati nel Regno Unito sponsorizzati dalle famiglie britanniche, in tutto sono stati rilasciati 68.700 visti su 84mila domande ricevute.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x