Domenica, 03 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Biden dice no all'Ucraina: stoppato invio di lanciarazzi a lunga gittata

Il presidente americano, per una volta, oppone un rifiuto alle richieste di Kiev: dietro il no, il timore che i missili possano essere usati per attacchi su suolo russo

19 Maggio 2022

Crisi Ucraina, Biden: "Guerra senza senso, costo immenso per Russia"

Joe Biden (fonte Instagram @potus)

Biden dice no all'Ucraina: stoppato invio di lanciarazzi a lunga gittata. Il rifiuto del presidente americano non cambia di una virgola il sostegno americano a Kiev, che resta ingente: solo una settimana fa la Camera dei rappresentanti ha approvato un nuovo pacchetto di aiuti da 40 miliardi in armamenti e assistenza umanitaria. Gli Stati Uniti, dunque, restano l'alleato di gran lunga più importante per il governo di Volodymyr Zelensky. Ma questo primo no è significativo. La notizia arriva dal quotidiano Politico, che cita fonti ben informate sul dossier. I funzionari ucraini stanno insistendo da settimane sulla necessità di ricevere lanciarazzi multipli MLRS, il sistema di missili più efficiente e avanzato a disposizione dell'Occidente. Averli potrebbe rappresentare una svolta per i combattimenti che si fanno sempre più intensi nel Donbass.

Biden dice no all'Ucraina: stoppato invio di lanciarazzi a lunga gittata

Ma gli Stati Uniti continuano a opporsi, aumentando la frustrazione dei funzionari ucraini. Dietro il rifiuto americano ci sarebbe, secondo Politico, una preoccupazione ben precisa: Washington teme che con armamenti così sofisticati Kiev possa spingersi in attacchi sul territorio russo, cosa che in minima parte è già avvenuta in queste settimane di conflitto. Se così fosse, si correrebbe il rischio di provocare un'escalation e potenzialmente un allargamento del conflitto. 

"C'è stato slancio a Ramstein, ma sembra essersi raffreddato. C'è sicuramente un aumento di frustrazione" da parte degli ucraini, ammette un membro dello staff del Congresso, riferendosi al vertice tenutosi in Germania lo scorso aprile a cui parteciparono una quarantina di Paesi, tra cui tutti e 30 i membri della Nato. Un "ridimensionamento" che si traduce in una scelta ben precisa: inviare sistemi meno sofisticati, come gli obici M777

Come funzionano i lanciarazzi MLRS

I lanciarazzi a lunga gittata MLRS (acronimo per Multiple Launch Rocket System) sono in dotazione all'esercito americano dal 1983 e attualmente vengono utilizzati da una dozzina di Paesi in tutto il mondo. Sono stati progettati per sparare in velocità 12 missili ed essere ricaricati velocemente prima che l'artiglieria sovietica potesse rispondere. La sua gittata varia a seconda delle munizioni usate: generalmente oscilla dalle 20 alle 40 miglia, ma i razzi più sofisticati possono raggiungere anche le 100 miglia.

Questo consentirebbe agli ucraini di colpire i target russi da posizioni sicure e poi spostarsi prima di essere individuati dal nemico. Ma anche di dirigere attacchi direttamente sul suolo russo con più sistematicità ed effetti distruttivi. Da qui la decisione statunitense di non fornire questo tipo di sistema, scelta che fa emergere una strategia ben precisa: aiutare massicciamente gli ucraini, fiaccando l'offensiva russa, senza superare quel limite che provocherebbe un allargamento del conflitto. 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x