Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Guerra in Ucraina per procura Usa? L'ammissione in un tweet

Gli Usa preparano gli ucraini a questa guerra dal 2015

Di Marco Romandini

13 Maggio 2022

Usa, la guerra per procura ammessa in un tweet

Twitter

Cren Crenshaw, membro della Camera dei Deputati per il Texas, ex capitano di Corvetta dei Navy Seals con tanto di benda all’occhio destro come ricordo di un ordigno nella campagna dell’Afghanistan, risponde così su Twitter al commento di un utente sulle spese esagerate per l’Ucraina:

“Investire nella distruzione militare di un avversario senza perdere un singolo uomo mi sembra un’ottima idea, dovresti pensare lo stesso”. In questo pensiero c’è tutto il senso della guerra per procura americana. Armare gli ucraini per difendersi sì, ma con l’obiettivo di indebolire militarmente la Russia, un obiettivo che chiaramente non può vedere nessuna trattativa di pace a breve termine e nessun compromesso. Anche se non si può prendere il pensiero personale del falco repubblicano Crenshaw come esempio per quello dell’amministrazione Biden, anche il silenzio del presidente americano alla recente domanda di Draghi “Cosa possiamo fare per raggiungere pace” la dice lunga. Dopo aver speso ingenti somme di denaro in armamenti per l’Ucraina, gli Usa si aspettano un conflitto molto lungo e puntano alla sconfitta della Russia. Dopotutto ci lavorano tanto, da otto anni.

Gli Usa preparano gli ucraini a questa guerra dal 2015

Sembra aver sorpreso l’opinione pubblica l’ultima dichiarazione del segretario di Stato americano John Kirby sulle armi in Ucraina inviate prima della guerra. In realtà si sapeva già tutto, ma per dare la dimensione della cosa si può fare riferimento alla dichiarazione di settembre 2021 di un ufficiale al New York Times che parla di “400 milioni di aiuti militari nel 2021”, nell’occasione in cui Zelenkyi invitato alla Casa Bianca ringrazia per un nuovo pacchetto da 60mln, tra cui i famosi Javelin. Tutte armi letali: un’escalation dai tempi di Obama che aveva limitato le consegne a giubbotti antiproiettile, visori notturni e kit di pronto soccorso. Ma non si tratta solo dell’ultimo anno, gli Stati Uniti stanno preparando l’Ucraina a questa guerra dall’annessione della Crimea da parte russa. E non soltanto con le armi, ma anche con gli addestramenti della Cia, dei Berretti Verdi, dei Navy Seals.

La Cia ad esempio ha addestrato forze speciali ucraine d’élite e personale d’intelligence a partire dal 2015 con uno speciale programma ospitato negli Stati Uniti. Gestito da paramilitari che lavorano per il Ground Department, era stato in primo momento istituito dall’amministrazione Obama dopo l’annessione della Crimea, ampliato sotto quella Trump e aumentato ancora di più sotto come Biden. Tratta di esercitazioni con armi da fuoco, tecniche di mimetizzazione, navigazione terrestre, tattiche su come coprirsi e muoversi. Intervistato da Zach Dorfmann di Yahoo News, un ex alto funzionario dell’intelligence ha detto “Alleniamo questi ragazzi da ormai otto anni, sono davvero dei bravi combattenti. Se i russi lanciano una nuova invasione queste persone gli renderanno la vita miserabile”.

Non soltanto armi e addestramenti ma task force apposite per pianificare tutto con i diversi scenari di guerra e far diventare l’Ucraina un porcospino per gli invasori. Quando la Russia si è diretta a Ginevra per chiedere garanzie di sicurezza con la Nato ai confini, l’ha fatto minacciando un’invasione. Gli Stati Uniti si preparavano a questo momento da otto anni e da otto hanno preparato gli ucraini. Insomma, li aspettavano al varco. E non ci può essere nessuna trattativa di pace all’orizzonte fino al raggiungimento dell’obiettivo. Perché rovinare tutto cercando una pace dopo aver sperperato miliardi di dollari e speso tanto tempo in addestramenti? Tanto, come dice Crenshaw, a morire sono gli ucraini.

Di Marco Romandini

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x