Domenica, 29 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Russia, sparizioni tra i fedelissimi di Putin: golpe dietro l'angolo?

In Russia iniziano le prime sparizioni e dimissioni tra i più fedeli al presidente: sarà possibile un golpe?

05 Aprile 2022

Il cerchio magico apparentemente perfetto dei seguaci di Putin sembra si stia sfaldando lentamente, in Russia potremmo essere vicini a un golpe: tra la frustrazione della guerra-lampo che non ci è stata e le ingenti spese militari la sicurezza del Cremlino inizia a vacillare. Ma è davvero così?

Russia, dove sono i seguaci di Putin?

Si sospetta da qualche giorno che anche i seguaci più fedeli del presidente della Federazione Russa Vladimir Putin stiano iniziando ad avere qualche dubbio sulla guerra in Ucraina: troppe spese militari, la guerra lampo che sta diventando uno scandalo e un'inutile carneficina per il resto del mondo, per non parlare di tutte le sanzioni dell'Occidente

Il primo nome nella lista sarebbe Anatoly Chubais, l'inviato per il clima di Mosca ha preso la decisione di dimettersi e di lasciare il paese. Ha anche dato qualche spiegazione per quanto riguarda questo suo gesto, dicendo che la sua decisione è legata all'opposizione alla guerra di Vladimir Putin in Ucraina. 

La notizia ci perviene da Bloomberg, Chubais in particolare è conosciuto come il fautore delle privatizzazioni in Russia negli anni 90 del secolo scorso. Con il suo passo indietro è il funzionario di più alto livello a rompere con il Cremlino sull'invasione dell’Ucraina. 

L'uomo ha letteralmente fatto perdere le sue tracce, lasciando la Russia e il suo posto di lavoro. 

Il rischio ora sarebbe un effetto domino. Anche se in realtà potrebbero essere solo dubbi e perplessità dell'Occidente. 

Anche il ministro Sergei Shoigu non appare più in pubblico da due settimane e la figlia ha postato sui social con i colori della bandiera ucraina. La sua scomparsa è molto strana, dato che spesso era protagonista di social e telegiornali russi. 

Putin inizia a parlare di traditori e amici dell'Occidente: qualcosa sta iniziando ad andare storto. 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x