Martedì, 25 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Maki Kaji morto, addio al papà del Sudoku: aveva 69 anni

L'inventore del Sudoku si è spento nella sua casa vicino a Tokyo: da tempo combatteva contro una brutta malattia

18 Agosto 2021

Maki Kaji morto, addio al papà del Sudoku: aveva 69 anni

Fonte: Facebook @mikipedia

É morto, all'età di 69 anni, il papà del Sudoku Maki Kaji. L'uomo, considerato l'inventore del famoso puzzle dei numeri, è scomparso dopo una lunga battaglia contro una brutta malattia, il cancro. A darne il triste annuncio questa mattina, mercoledì 18 agosto 2021, è la sua società, la Nikoli, spiegando però che l'uomo è deceduto lo scorso 10 agosto nella sua casa di Mitaka, vicino alla città di Tokyo, in Giappone.

Maki Kaji morto, addio al papà del Sudoku: aveva 69 anni

Maki Kaji non era solo l'inventore del Sudoku, ma anche il direttore esecutivo della Nikoli Co, società specializzata in giochi e, soprattutto, puzzle logici. Nikoli è anche il soprannome di una rivista trimestrale edita dalla società di Tokyo. L'azienda era stata fondata nel 1980 ed era poi diventata famosa in tutto il mondo proprio grazie al Sudoku.

Il 10 agosto però il mitico "padrino del sudoku" è scomparso. Indimenticabile sarà quanto da lui creato: a distanza di decenni, ancora oggi il gioco dei numeri è popolare in tutto il mondo. C'è però un segreto che non tutti sanno: l'idea di creare caselline in cui mettere "solo numeri solitari" era già nata in Europa nel XVIII secolo. A pensarci per la prima volta in assoluto era stato precisamente il matematico svizzero Leonhard Euler.

Il gioco del Sudoku consiste in una griglia di 9 righe e 9 colonne, per un totale di 81 celle, ciascuna delle quali può contenere un numero da 1 a 9, oppure essere vuota. Lo scopo è quello di riempire le caselle bianche con numeri da 1 a 9 in modo tale che in ogni riga, in ogni colonna e in ogni regione siano presenti tutte le cifre da 1 a 9, senza ripetizioni. Il passatempo ancora nel 2021 è attualissimo e in molti, sia grandi che piccini, ogni giorno si divertono a trovare le combinazioni giuste.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x