Martedì, 21 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Spyware Pegasus, il Marocco accusa le no profit di diffamazione ai danni dello Stato

Il Marocco ha citato in giudizio le Ong Amnesty e Forbidden Stories per diffamazione davanti al tribunale di Parigi

23 Luglio 2021

Spyware pegasus

Fonte: Twitter

Nuovi risvolti nel caso Pegasus, il software di spionaggio utilizzato dai governi per controllare attivisti e giornalisti. Oggi venerdì 23 luglio il Marocco ha accusato le organizzazioni no profit Amnesty e Forbidden Stories per diffamazione dinnanzi al tribunale di Parigi.

Spyware Pegasus, il Marocco accusa le no profit di diffamazione ai danni dello Stato

Sempre più paesi vengono accusati di aver utilizzato il software di spionaggio israeliano Pegasus per fini repressivi. Tra questi anche il Marocco, contro cui diverse organizzazioni no profit a tutela dei diritti umani puntano il dito ormai da tempo. Ma da Rabat si leva alta la risposta del governo marocchino, che non accetta le critiche e accusa Amnesty International e Forbidden Stories per diffamazione davanti al tribunale di Parigi.

Lo ha reso noto il legale incaricato del caso Olivere Baratelli in una nota di questa mattina, venerdì 23 luglio. Già stabilita la prima udienza processuale davanti alla Camera di Giustizia, che si svolgerà l'8 ottobre. Considerata la delicatezza del tema e i tempi dilatati della giustizia internazionale però, il processo non si svolgerà prima di due anni. L'avvocato Baratelli ha spiegato che la rpoceddura di accusa da parte del Marocco è nata per "dissipare queste voci infondate". In una dichiarazione rilasciata per BFMTV ha dichiarato: "E' sciocco pensare che il regno del Marocco possa aver intercettato o ascoltato un telefono come quello del capo dello stato francese", e sostiene inoltre che "non ci sono prove materiali" a supporto dell'accusa contro il Marocco. Infine, ha sottolineato che "Nso, l'azienda israeliana che sembra essere la fornitrice di questo software Pegasus, non ha mai avuto alcun legame contrattuale o commerciale con il Marocco".

Si dovranno attendere ancora due anni per verificare la veridicità di queste accuse, ma nel frattempo si aggiunge un tassello ai diversi governi nel mondo che stanno venendo a patti con lo scheletro nell'armadio chiamato Pegasus.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x