Mercoledì, 04 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Tokyo 2020, licenziato il direttore cerimonia di apertura per battute antisemite

Il giapponese Kentaro Kobayashi non dirigerà più l'apertura dei giochi olimpici per un suo commento inopportuno sull'Olocausto

22 Luglio 2021

Tokyo 2020 Kentaro Kobayashi

Fonte: Twitter

Alla vigilia delle Olimpiadi Tokyo 2020, il direttore artistico della cerimonia di apertura è stato licenziato in tronco per alcuni commenti infelici sull'Olocausto. Il giapponese Kentaro Kobayashi ha dovuto lasciare la posizione tra la vergogna e le ingiurie dei media perché nel 1988 in uno sketch comico aveva pronunciato delle battute antisemite. La notizia giunge dalla presidente dei giochi olimpici Seiko Hashimoto ed è l'ennesimo colpo per queste Olimpiadi pandemiche che stanno provando in tutti i modi a resistere ai contrattempi esterni.

Tokyo 2020, licenziato il direttore cerimonia di apertura per battute antisemite

Una battuta sull'Olocausto più di vent'anni fa. Ma per la regia dei giochi olimpici di Tokyo 2020 è abbastanza per non essere degno di un incarico importante come quello di direttore artistico della cerimonia di apertura. All'indomani dell'inizio delle Olimpiadi, Tokyo perde l'organizzatore della cerimonia di inaugurazione, uno degli eventi più importanti dei giochi olimpici, soprattutto per il paese che li ospita. L'incidente è stato giudicato talmente grave che, secondo quanto riportato dai media locali, il primo ministro Shinzo Abe non parteciperà all'evento di apertura in forma di protesta per il comportamento ingiurioso. di Kentaro Kobayashi.

Questa cerimonia, non s'ha da fare. Il direttore artistico Kobayashi è solo l'ultimo ad avere gettato fango su questi giochi olimpici così difficili e sul loro evento di apertura. Qualche giorno fa, uno degli artisti incaricato di comporre la musica per la cerimonia di inaugurazione è stato cacciato a seguito di accuse di violenza e bullismo. Qualche mese fa poi, anche il capo del team organizzativo dei giochi si era dovuto dimettere per avere insultato una famosa performer giapponese.

Tokyo 2020, Kobayashi cacciato per battuta contro gli ebrei

La decisione di fare fuori Kobayashi invece, è relativa a uno sketch comico del 1988 nel quale il direttore insultava gli ebrei in una battuta. Il video della performance è recentemente comparso nei media locali, e ha portato alla rimozione di Kobayashi dall'incarico. Si scusa in sua vece il capo dell'organizzazione di Tokyo 2020, Seiko Hashimoto: "Offro le mie più sincere scuse per avere causato problemi e preoccupazioni a molte persone. Mi scuso anche con i residenti di Tokyo e con i giapponesi proprio ora che la cerimonia di apertura è alle porte". L'ormai ex direttore artistico della cerimonia di apertura di Tokyo 2020 si è scusato con una dichiarazione scritta.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x