Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Focolaio a Malta, 150 italiani in quarantena: stop all'ingresso ai non vaccinati

A Malta si sta registrando un aumento dei casi Covid, in particolare tra gli studenti delle scuole di lingua. Il Governo decide così di vietare l'ingresso, dalla prossima settimana, a chi non è vaccinato contro il virus

12 Luglio 2021

Focolaio a Malta, 120 italiani in quarantena: stop all'ingresso ai non vaccinati

Fonte: lapresse.it

Sono almeno 150 i ragazzi italiani in quarantena dopo il focolaio di Coronavirus a Malta. Alcuni si sono già sottoposti al tampone e sono risultati positivi. Al momento tutti i giovani si trovano in un hotel Covid. Lo rende noto l'ambasciatore italiano a La Valletta, Fabrizio Romano, durante la sua intervista all'Adnkronos sulla situazione nel Paese. Negli ultimi giorni le autorità e i medici avevano notato un preoccupante aumento dei contagi, soprattutto tra gli studenti delle scuole di lingua.

Focolaio a Malta, 150 italiani in quarantena: stop all'ingresso ai non vaccinati

"Al momento - spiega l'ambasciatore - la maggior parte degli studenti e degli altri giovani positivi si trova in un Covid hotel. Vi sono altri casi e contatti di individui positivi a noi noti in quarantena in altre strutture recettive; al momento, complessivamente, stiamo parlando di circa 150 individui. Questa è la fotografia ad ora: è presumibile - continua - che riceveremo ulteriori segnalazioni".

"Sulla base di tali segnalazioni e dei contatti diretti con le strutture, stiamo mantenendo una mappatura aggiornata, prestando particolare attenzione alle strutture che ospitano gruppi di ragazzi giunti a Malta per corsi di lingua. Fermo restando - prosegue Fabrizio Romano - che la gestione delle persone in isolamento, sia i positivi che chi ha avuto contatti con le precedenti due categorie sono affidati alle cure del personale e delle strutture sanitarie qui esistenti".

Intanto il governo maltese ha deciso di vietare dalla prossima settimana l'ingresso nel Paese ai non vaccinati contro il Covid-19 e anche di chiudere temporaneamente le scuole di lingua inglese, dove si sono registrati i principali focolai dell'isola. "Vero che Malta ha uno dei tassi più alto di vaccinazione Ue", aggiunge l'ambasciatore. "Tuttavia, nella giornata di oggi, sabato 10, a Malta si sono registrati 109 nuovi casi di infezione da Covid 19 (con circa 3000 tamponi effettuati), il numero di casi più alto dalla fine di marzo scorso".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x