Domenica, 01 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Presidente Haiti ucciso, presi due killer: "Mercenari che verranno catturati o uccisi"

Dopo la morte del presidente Moise, tutta Haiti è sconvolta. La First Lady invece, rimasta ferita nell'agguato di ieri, è in condizioni "critiche ma stabili"

08 Luglio 2021

Presidente Haiti ucciso, presi due killer: "Mercenari che verranno uccisi o catturati"

Fonte: Facebook @Ministère du Tourisme d’Haïti

Sono stati arrestati due degli assassini del presidente di Haiti Jovenel Moise, morto ieri, mercoledì 7 luglio 2021, durante un attentato nella sua abitazione di Porte au Prince. Intanto nella notte altri quattro uomini sospetti sono morti dopo un acceso scontro a fuoco con gli agenti delle forze dell'ordine haitiane. Con ogni probabilità anche loro erano coinvolti nell'assassinio di Moise. Lo annuncia il capo della Polizia Leon Charles, che parla di ''mercenari'' mentre precisa che non si è ancora fermato ''lo scontro'' tra poliziotti e aggressori. Questi ultimi, rassicura Charles, verranno "catturati o uccisi''.

Presidente Haiti ucciso, presi due killer: "Mercenari che verranno uccisi o catturati"

Intanto la First Lady di Haiti, Martine Moise - che era rimasta gravemente ferita nell'agguato che ieri ha portato alla morte del presidente Moise - è stata trasferita in aereo da Port au Prince a Miami, in Florida. Al momento la donna è ricoverata presso il Jackson Memorial Hospital. Le sue condizioni, come rivela l'emittente televisiva Local 10, sarebbero ''critiche, ma stabili''. 

Mentre si attende di conoscere ulteriori sviluppi dell'assassinio del presidente di Haiti, a prendere la guida del Paese è Claude Joseph, nominato premier ad interim. Il suo assedio è stato decretato a poche ore dalla morte di Moise, dopo che era stato riunito il Consiglio superiore della polizia nazionale. 

A uccidere il presidente sarebbe stato un commando di uomini stranieri. Lo aveva annunciato lo stesso Joseph, che in una nota aveva ricostruito: "Verso l'una nella notte tra martedì 6 e mercoledì 7 luglio, un gruppo di individui non identificati, alcuni dei quali parlavano spagnolo, ha attaccato la residenza privata dal presidente della Repubblica e lo ha ferito mortalmente".

Rimane infine ancora bloccato l'aeroporto internazionale di Port au Prince "al fine di proteggere il personale, i passeggeri e gli equipaggi", come ha annunciato una delle principali compagnie aeree haitiane, la Sunrise Airlines.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x