Venerdì, 25 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Corea del Nord, Kim Jong-un dichiara guerra ai jeans: si rischia pena di morte

Il leader coreano ha varato una nuova legge contro i "veleni stranieri"

07 Giugno 2021

Corea del Nord, Kim Jong-un dichiara guerra ai jeans: si rischia pena di morte

Fonte: lapresse.it

In Corea del Nord si potrà rischiare di incorrere nella pena di morte se si indossa un paio di jeans. Il leader Kim Jong-un, che evidentemente non ha nulla di meglio da fare, ha infatti dichiarato guerra a ogni forma di influenza straniera e nel Paese finiscono sono stati aboliti, oltre ai jeans, anche abiti, film, modi di parlare che non sono 'nazionali'. Questo perché si tratta, sostiene Kim Jong-un, di "veleni pericolosi".

La notizia è stata riportata dalla Bbc. La Corea ha introdotto di recente una nuova legge che mira a eliminare ogni sorta di influenza esterna, punendo chiunque venga sorpreso con abiti 'stranieri', come appunto i jeans. Non si potrà nemmeno guardare film stranieri, perché fanno parte del "pensiero reazionario", dicono da Pyongyang.

Corea del Nord, Kim Jong-un dichiara guerra ai jeans

Dunque ora, racconta la Bbc, chiunque venga sorpreso con grandi quantità di materiale multimediale originario della Corea del Sud, degli Usa o del Giappone rischia la pena di morte. Chi viene colto in flagranza rischia 15 anni nei campi di internamento. La stessa Bbc ricorda una missiva rivolta di recente da Kim alla Lega della gioventù in cui si chiede di reprimere "comportamenti di cattivo gusto, individualisti, anti-socialisti" tra i giovani. 

Il leader nordcoreano Kim Jong Un è però andato oltre. Vuole infatti fermare lo slang straniero, le acconciature e i vestiti alla moda all'estero. Questi sono stati descritti come "veleni pericolosi". Il Daily NK, una pubblicazione online di Seoul con fonti in Corea del Nord, ha riferito che sarebbero già tre gli adolescenti che sono stati mandati in un campo di rieducazione. Il loro crimine? Naturalmente quello di essersi tagliati i capelli come gli idoli del K-pop e aver orlato i pantaloni sopra le caviglie.

Secondo gli analisti, ha continuato la Bbc - la quale a sua volta precisa di non aver potuto verificare le notizie del Daily Nk -, Kim sta cercando in tutti i modi di fermare l'arrivo di informazioni dall'estero in Corea del Nord. Qui, infatti, la vita è sempre più difficile e si vuole nascondere che al di là dei sorvegliatissimi confini del Paese ci sia "un altro mondo".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x