Martedì, 02 Marzo 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Onu ammette: "Virus è stato usato come pretesto per reprimere il dissenso"

Il Segretario generale dell’Onu ha citato i movimenti razzisti ed estremisti nati a seguito di una nuova "ondata d'odio"

22 Febbraio 2021

Covid, Onu ammette: "Virus è stato usato come pretesto"

Fonte: twitter

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, intervenuto sul Guardian, ha dichiarato che il Covid è stato usato come pretesto per "violare i diritti umani". Gli abusi "hanno prosperato perché la povertà, la discriminazione, la distruzione del nostro ambiente naturale e altri fallimenti nell’ambito dei diritti umani hanno creato enormi fragilità nelle nostre società”, ha spiegato.

Covid, Onu ammette: "Virus è stato usato come pretesto"

Guterres ha aperto la 46esima sessione del Consiglio delle Nazioni Unite sui diritti umani a Ginevra. Qui ha inoltre puntato il dico contro l'incapacità di garantire equità nella campagna vaccinale contro Covid-19 a livello globale. Per lui, questo fallimento è "l’ultima indignazione morale" emersa dalla pandemia. Inoltre, sempre durante l’emergenza sanitaria dovuta al Covid, "la violenza contro le donne e le ragazze è balzata alle stelle, dagli abusi online alla violenza domestica, dalla tratta allo sfruttamento sessuale e ai matrimoni precoci". "La crisi ha un volto di donna". dice il segretario generale.

Successivamente è passato a citare i movimenti razzisti ed estremisti, impegnati in una "frenesia di odio" e che rappresentano "la minaccia numero uno alla sicurezza interna" per alcuni Paesi. "Il pericolo dei movimenti guidati dall’odio cresce di giorno in giorno. Chiamiamoli per quello che sono: la supremazia bianca e i movimenti neonazisti sono minacce che vanno oltre il terrore interno a un Paese. Stanno diventando una minaccia transnazionale". E ancora: "Questi e altri gruppi hanno sfruttato la pandemia per aumentare le dimensioni dei loro ranghi attraverso la polarizzazione sociale e la manipolazione politica e culturale".

Infine: "Non è il momento per trascurare i diritti umani; è un momento in cui, più che mai, i diritti umani sono necessari per affrontare questa crisi in un modo che ci consentirà di concentrarci sul raggiungimento di uno sviluppo inclusivo e sostenibile e di una pace duratura. Siamo tutti insieme in questo. Il virus minaccia tutti. I diritti umani elevano tutti. Rispettando i diritti umani in questo momento di crisi, costruiremo soluzioni più efficaci ed eque per l’emergenza di oggi e per la ripresa di domani. Sono convinto che sia possibile, se siamo determinati e lavoriamo insieme".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti