Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Borsa, Milano chiude con -0,71% nella giornata delle dimissioni di Draghi. Spread Btp-Bund chiude in forte rialzo a 230,7 punti base

Intorno alle 16 il Ftse Mib, dopo essere arrivato a cedere oltre due punti percentuali, aveva ceduto lo 0,55% a 21.230 punti, anche sull'annuncio del Tpi

Di Maria Melania Barone

21 Luglio 2022

Borsa Italiana (Euronext),  Racing Force S.p.A. ammessa su Euronext Growth Milan

Borsa, Milano chiude con -0,71% nella giornata delle dimissioni di Draghi. Spread Btp-Bund chiude in forte rialzo a 230,7 punti base.

Borsa, Milano riduce ribassi dopo Bce (-0,55%). Spread a 185 punti

Intorno alle 16 Piazza Affari annulla i ribassi accumulati dopo le dimissioni del presidente del Consiglio, Mario Draghi, dopo la decisione della Bce di alzare i tassi di interesse di 50 punti base, la prima stretta monetaria dal 2011. Rialzo che apre la strada a un’ulteriore normalizzazione dei tassi nelle prossime riunione del consiglio direttivo, ha comunicato l'istituto di Francoforte. Il Ftse Mib, dopo essere arrivato a cedere oltre due punti percentuali, cede lo 0,55% a 21.230 punti, anche sull'annuncio del Tpi, il Transmission Protection Instrument, lo scudo anti-spread per contenere l'impennata dei rendimenti dei titoli di Stato dei Paesi periferici. Lo spread invece inverte la marcia e arriva a 185 punti. Il rendimento del decennale italiano scivola al 2,9%.

Sulle altre piazze europee, Francoforte cede lo 0,40% e Londra lo 0,14%, mentre Parigi sale dello 0,044%. Sul paniere principale della piazza milanese le banche riducono le perdite, ma restano pesanti. Unicredit cede il 4,37%, Banco Bpm il 2,45% e Intesa Sanpaolo l'1,85%. Poste Italiane cede il 4,74%, Tim il 3,64% e Saipem il 3,49%.

Borse UE, aperture in negativo in attesa della BCE. Milano -2,23% con spread 243 punti (+9,21%)

Il mercato azionario europeo è atteso sotto la parità ad inizio giornata. Indubbiamente ad incidere moltissimo è la crisi di governo e il voto di fiducia che il Presidente del Consiglio ha chiesto all'aula del Senato nella giornata di ieri, pur avendo più voti favorevoli, il numero legale non è stato raggiunto e Draghi non ha potuto incassare la fiducia. Tutto ciò ha fatto schizzare le borse a 220 punti base.

Borse UE: scudo anti spread 

Mario Draghi che dovrebbe presentare le sue dimissioni al presidente della Repubblica Sergio Mattarella potrebbe peggiorare la situazione, per questo tutti osservano lo spread che dovrebbe aumentare di almeno 25 punti base, ma c'è qualcuno che pensa a 50 punti base.

Occhi puntati poi sulla riunione della Bce, che dovrebbe alzare i tassi per la prima volta da 11 anni e per la costruzione dello scudo anti-spread (detto anche strumento anti-frammentazione) che comporterà l'acquisto dei titoli di un paese in crisi da parte della BCE.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x