Mercoledì, 18 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Terna si conferma nel Bloomberg Gender Equality Index con risultato superiore alla media delle società incluse

Nel 2022 la società guidata da Stefano Donnarumma ha migliorato il GEI score, con un risultato superiore alla media complessiva delle società incluse nell’indice, sia rispetto alla media delle aziende del settore Utilities

26 Gennaio 2022

Terna si conferma per il quarto anno consecutivo fra le aziende incluse a livello globale nel Bloomberg Gender Equality Index Bloomberg

Stefano Donnarumma, AD Terna

Terna si conferma per il quarto anno consecutivo fra le aziende incluse a livello globale nel Bloomberg Gender Equality Index (GEI), l’indice internazionale che misura le performance aziendali sui temi della parità di genere e dell’inclusione, nonché la qualità e la trasparenza della loro rendicontazione pubblica.

La società guidata da Stefano Donnarumma è una delle sole 20 società italiane, fra 418 imprese mondiali operanti in 45 Paesi e in 11 diversi settori di mercato, che nel 2022 fanno parte della composizione finale dell’indice.

Terna registra un punteggio di 100/100 che premia le politiche ESG

Quest’anno Terna ha migliorato il GEI score rispetto al 2021, con un risultato superiore sia alla media complessiva delle società incluse nell’indice, sia rispetto alla media delle aziende del settore Utilities. Il gestore della rete di trasmissione elettrica nazionale si è distinta, in particolar modo, per performance di eccellenza nei parametri “Equal Pay & Gender Pay Parity” e “Inclusive Culture”. Anche nella dimensione della “Disclosure”, aspetto decisivo ai fini della valutazione totale, è stato registrato un punteggio di 100/100 che premia l’impegno di Terna verso la trasparenza e la qualità della rendicontazione, caratteristiche distintive delle politiche ESG portate avanti dall’azienda.

Terna, infatti, monitora costantemente i principali indicatori di gender equality suggeriti dagli standard GRI (Global Reporting Initiative), insieme a una serie di parametri gestionali impiegati per analizzare e certificare la parità di trattamento fra uomini e donne. Tali parametri confermano quanto sancito dalla policy aziendale sulla parità di genere e dal Codice Etico del Gruppo, ovvero l’assenza di svantaggi per le donne o disparità significative.

La leadership di Terna nel campo della sostenibilità - riconosciuta anche da CDP (ex Carbon Disclosure Project) - è testimoniata a livello mondiale dalla presenza della società nei principali indici ESG e nelle più importanti classifiche internazionali, tra i quali, oltre al Bloomberg Gender Equality Index, Dow Jones Sustainability Index, FTSE4Good, Euronext Vigeo Eiris, ECPI, MIB 40 ESG, MSCI, GLIO/GRESB ESG Index e Stoxx Global ESG Leaders. 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x