Venerdì, 07 Maggio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

FNM: nel 2020 ricavi per 83,5 milioni e utile netto a 23,9 mln

Nominati il Consiglio di Amministrazione ed il Collegio Sindacale per il triennio 2021-2023

30 Aprile 2021

FNM ed Enel Green Power firmano intesa per sviluppo mobilità a idrogeno

Andrea Gibelli, presidente FNM

Approvato il bilancio d’esercizio 2020

L’Assemblea ha esaminato e approvato il bilancio d’esercizio di FNM S.p.A. al 31 dicembre 2020 e ha esaminato il bilancio consolidato 2020 del Gruppo FNM, così come resi noti al mercato in data 8 aprile 2021. La Capogruppo FNM ha chiuso l’esercizio 2020 con ricavi pari a 83,5 milioni di Euro, un margine operativo lordo di 54,6 milioni di Euro e un utile netto di 23,9 milioni di Euro, in linea con quello conseguito nell’esercizio 2019.

A livello consolidato, l’esercizio 2020 si è chiuso con un utile netto di 24,2 milioni di Euro, in diminuzione del 20,1% rispetto ai 30,3 milioni di Euro del 31 dicembre 2019. L’Assemblea degli azionisti ha deliberato di non distribuire i dividendi e di destinare a riserva legale 1.194.591,22 Euro e a utili portati a nuovo 22.697.233,16 Euro. In particolare, l’Azionista di maggioranza Regione Lombardia, pur considerando positivamente la proposta del Consiglio di Amministrazione di distribuzione degli utili, in quanto indice della sana conduzione di una società e doveroso riconoscimento all’impegno finanziario e alla fiducia che i soci hanno riposto nelle prospettive di sviluppo di FNM, alla luce dell’emergenza sanitaria tutt’ora in corso, ha suggerito un approccio prudenziale. Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti L’Assemblea ha approvato la prima sezione della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti, redatta ai sensi dell’art. 123-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58.

L’Assemblea ha altresì deliberato in senso favorevole sulla seconda sezione della medesima Relazione.

Nomina del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2021-2023

L’Assemblea, dopo aver determinato in sette il numero dei membri del nuovo Consiglio di Amministrazione che rimarrà in carica per il triennio 2021-2023, e dunque fino alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2023, ha poi deliberato la nomina di sei membri facenti parte della lista presentata dall’Azionista di maggioranza Regione Lombardia (titolare del 57,574% del capitale sociale di FNM S.p.A.) che ha conseguito voti favorevoli pari al 72,331% del capitale presente e votante, e la nomina di un consigliere facente parte della lista presentata dall’Azionista Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. (titolare del 14,741% del capitale sociale di FNM S.p.A.), che ha conseguito voti favorevoli pari al 18.513% del capitale presente e votante. L’Assemblea ha confermato alla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione Andrea Angelo Gibelli, facente parte dalla lista presentata dall’Azionista Regione Lombardia.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione risulta, quindi, così composto: 1. Andrea Angelo Gibelli – Presidente 2. Marcello Caradonna (*) 3. Gianantonio Arnoldi (*) 4. Tiziana Bortot (*) 5. Ivo Roberto Cassetta (*) 6. Barbara Lilla Boschetti (*) 7. Mauro Miccio (*) (**) (*) Dichiaratosi in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dagli artt.147-ter, comma 4 e 148, comma 3 del TUF. (**) Tratto dalla lista presentata dall’Azionista Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A.

L’Assemblea ha inoltre deliberato di determinare in Euro 90.000 il compenso annuale per il Presidente del Consiglio di Amministrazione, in Euro 45.000 il compenso annuale per il Vice Presidente e in Euro 30.000 il compenso annuale per ciascun altro Consigliere. Nomina del Collegio Sindacale per il triennio 2021-2023 L’Assemblea, inoltre, ha deliberato il rinnovo del Collegio Sindacale, che rimarrà in carica per il triennio 2021-2023, e dunque fino alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2023, nominando Presidente del Collegio Sindacale il primo candidato della lista presentata dall’Azionista Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. (titolare del 14,741% del capitale sociale di FNM S.p.A.) che ha conseguito voti favorevoli pari al 18,513% del capitale presente e votante, e due sindaci effettivi facenti parte della lista presentata dall’Azionista di maggioranza Regione Lombardia (titolare del 57,574% del capitale sociale di FNM S.p.A.) che ha conseguito voti favorevoli pari al 72,305% del capitale presente e votante; sono stati nominati due sindaci supplenti, tratti dalla lista rispettivamente di Regione Lombardia e di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A.

Il nuovo Collegio Sindacale risulta, quindi, così composto: 1. Umberto La Commara - Presidente (*) 2. Roberta Eldangela Benedetti - Sindaco effettivo 3. Massimo Codari - Sindaco effettivo 4. Annibale Porrone - Sindaco supplente 5. Valentina Lupi - Sindaco supplente (*) (*) Tratto dalla lista presentata dall’Azionista Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. L’Assemblea ha inoltre deliberato di determinare in Euro 60.000 il compenso annuale per il Presidente del Collegio Sindacale e in Euro 45.000 il compenso annuale per ciascun Sindaco effettivo diverso dal Presidente. I curriculum vitae dei Consiglieri e dei Sindaci eletti sono a disposizione sul sito internet della Società e sul meccanismo di stoccaggio eMarket STORAGE all’indirizzo www.emarketstorage.com all’interno delle liste pubblicate.

Autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie, previa revoca dell’autorizzazione conferita dall’Assemblea dei Soci del 27 maggio 2020 L’Assemblea, dopo aver deliberato la revoca dell’autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie concessa dall’Assemblea ordinaria degli azionisti dello scorso 27 maggio 2020, ha autorizzato il Consiglio di Amministrazione ad acquistare azioni proprie, sino a un massimo di n. 21.745.128 azioni ordinarie, corrispondenti al 5% del capitale sociale, stabilendo che: - l’acquisto di azioni potrà essere effettuato entro 18 mesi dalla data della presente deliberazione in una o più tranche, in modo da assicurare la parità di trattamento tra gli azionisti, secondo quanto previsto dalla disciplina regolamentare. L’autorizzazione all'alienazione, disposizione e/o utilizzo delle azioni proprie eventualmente acquistate è data senza limiti temporali; - delle operazioni di acquisto di azioni proprie sarà fornita adeguata comunicazione in ottemperanza agli obblighi di informazione applicabili; - il prezzo di acquisto di ciascuna azione, comprensivo degli oneri accessori di acquisto, non potrà essere né superiore né inferiore del 20% rispetto al prezzo di riferimento di borsa registrato dal titolo nella seduta di Borsa precedente ogni singola operazione; - quanto al prezzo di vendita di ciascuna azione, l’Assemblea ha stabilito che il corrispettivo non potrà essere inferiore all’80% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo FNM nella seduta di borsa precedente ogni singola operazione di alienazione. Tale limite non troverà applicazione in ipotesi di esecuzione di operazioni in relazione alle quali si renda opportuno procedere allo scambio o alla cessione di pacchetti azionari da realizzarsi anche mediante permuta o conferimento; e - gli acquisti di azioni proprie saranno effettuati utilizzando gli utili distribuibili e le riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio regolarmente approvato al momento dell’effettuazione dell’operazione, procedendo alle necessarie appostazioni contabili nei modi e limiti di legge. Le motivazioni per le quali è stata richiesta l’autorizzazione all’Assemblea sono le seguenti: - effettuare eventuali interventi sul mercato a sostegno della liquidità del titolo; - utilizzare le azioni in portafoglio quale corrispettivo nell’ambito di eventuali operazioni straordinarie o di acquisizione; - convertire eventuali strumenti di debito in azioni.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti