Venerdì, 12 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mostre 2022, trionfi della bellezza femminile e giganti dell’arte moderna e contemporanea

Da Donatello a Tiziano fino a Steve McQueen e Bruce Nauman: tutte le mostre da non perdere in Italia nel 2022

Di J.Muller

03 Gennaio 2022

Mostre 2022, trionfi della bellezza femminile e giganti dell’arte moderna e contemporanea

Canova, Maddalena Penitente

La bellezza intramontabile iscritta nelle veneri di Tiziano e del Cinquecento veneziano, stilemi donatelliani, il misticismo e il mito di Maddalena, l’interpretazione radicale e pionieristica del mondo contemporaneo di artisti del calibro di Steve McQueen e Bruce Nauman: i progetti espositivi in programma per il  nuovo anno aprono a riflessioni stimolanti ergendo inediti ponti tra passato e futuro. Al centro una figura umana in perpetuo divenire. 

Di seguito la selezione de Il Giornale d’Italia con tutte le mostre da non perdere:

Palazzo Reale di Milano, "Tiziano e l’immagine della donna: bellezza, amore, poesia"

La mostra curata da Sylvia Ferino pone nuovamente l’accento sulla figura femminile, questa volta immagine poetica preminente del tonalismo di Tiziano.  In collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna l’esposizione permetterà di esplorare i cromatisimi più suadenti del cinquecento veneziano, con opere inoltre di Tintoretto, Veronese, Palma il Vecchio. La mostra sarà visitabile dal 3 febbraio al 5 giugno.  

Palazzo Martinengo di Brescia, "Donne nell’arte. Da Tiziano a Boldini"

Quasi naturale preludio alla retrospettiva milanese quella che si terrà dal 22 gennaio al 12 giugno 2022 a Palazzo Martinengo di Brescia, dove la bellezza del femminile sarà raccontata attraverso i secoli della modernità in “Donne nell’arte. Da Tiziano a Boldini”.  Le opere di Tiziano, Guercino, Pitocchetto, Appiani, Hayez, Corcos, Zandomeneghi e Boldini comporranno la ricca messe di oltre 90 dipinti, capolavori noti e iconici ma anche quadri mai esposti provenienti da diverse collezioni private animeranno le sale del Palazzo.

Musei San Domenico di Forlì, "Maddalena. Il mistero e l’immagine"

E’ nel volto mistico e iconico della Maddalena che si inscrive la grande mostra ai Musei San Domenico di Forlì. Dopo Ulisse e Dante l’indagine di un nuovo personaggio iconico permetterà nuovamente di attraversare figurazioni artistiche sfaccettate; l’esposizione tiene infatti insieme pittura, scultura, miniature, arazzi, argenti e opere grafiche di artisti straordinari: Antonio Canova, Bartolomeo Vivarini, il Garofalo, Alessandro Allori, Guido Cagnacci, Guido Reni, Alonso Cano, Francesco Hayez, Johann Friedrich Overbeck, Jules Lefebvre, Jean Beraud, Gaetano Previati, Renato Guttuso, Gerardo Dottori e molti altri.

La mostra, curata da Cristina Acidini, Paola Refice e Fernando Mazzocca, è ideata dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con il Comune di Forlì e i Musei San Domenico. L’appuntamento è per il 4 marzo fino al 26 giugno 2022.

Biennale Arte di Venezia, “Il latte dei sogni”

Dal 23 aprile al 27 novembre si terrà l’attesa Biennale d’Arte di Venezia. Il titolo, ispirato al libro della pittrice surrealista Leonora Carrington, preannuncia un dialogo suggestivo tra realtà e sogno,  materialità e utopia.  La curatrice della 59. Esposizione Internazionale d’Arte, Cecilia Alemani ha infatti anticipato: “l’artista descrive un mondo magico nel quale la vita è costantemente reinventata attraverso il prisma dell’immaginazione e nel quale è concesso cambiare, trasformarsi, diventare altri da sé. La Mostra propone un viaggio immaginario attraverso le metamorfosi dei corpi e delle definizioni dell’umano”. 

Palazzo Strozzi e il Museo del Bergello di Firenze, “Donatello. Il Rinascimento”

Dal 19 marzo 2022 al 31 luglio 2022 le sale del Palazzo Strozzi e quelle del Museo del Bergello a Firenze accoglieranno la densa mostra dedicata al grande maestro del Rinascimento italiano. L’esposizione curata da Francesco Caglioti è concepita come un dialogo possente tra l’artista e i geni del rinascimento italiano, per indagare, attraverso l’universo donatelliano, le forme e le essenze di un’epoca di assoluta bellezza. Una mostra insomma che si annuncia “storica e irripetibile”.  La mostra è promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi e Musei del Bargello in collaborazione con la Skulpturensammlung und Museum für Byzantinische Kunst dei Musei Statali di Berlino e il Victoria & Albert Museum di Londra.

Pirelli HangarBicocca, Steve McQueen e Bruce Nauman

Lo sguardo radicale di Steve McQueen animerà le sale dell’HangarBicocca dal 31 marzo al 21 luglio 2022. L’esposizione si avvale della collaborazione della Tate Modern di Londra. Per l’occassione l’artista  ha concepito un progetto espositivo inedito che alternerà alcune sue opere iconiche con un nuovo lavoro. McQuenn cederà poi il passo alla ricerca pionieristica di Bruce Nauman. Organizzata in collaborazione con Tate Modern di Londra (7 ottobre 2020 – 21 febbraio 2021) e Stedelijk Museum di Amsterdam (5 giugno – 24 ottobre 2021) la mostra in Pirelli HangarBicocca si caratterizzerà per un focus specifico sulla ricerca spaziale e architettonica di Nauman.  Sarà senz’altro affascinante vedere come questi due giganti dell’arte contemporanea interpreteranno la sfida spaziale offerta dall’Hangar.

Museo Archeologico Nazionale di Napoli, "Sing Sing. Il corpo di Pompei"

Il fotografo Luigi Spina dona nuova vita alla città sepolta partendo proprio dai suoi reperti. 50 scatti in bianco e nero che catturano i depositi  dei mitici sottotetti del MANN.  "Guardando il pane carbonizzato, intatto, ho immaginato il panettiere che lo fece quella notte: non ebbe più un giorno. Penso a quel pane che conserva intatto il desiderio della vita. Mi aggrappo al corpo di Pompei come se fosse il mio" ha raccontato il fotografo. Una mostra di reminiscenze e suggestioni, fermo- immagini di vita quotidiana e essenza vitale.  L’esposizione, dopo essere stata rimandata a causa della pandemia, sarà visitabile dal 21 gennaio al 30 giugno 2022

Palazzo delle Esposizioni, Palazzo Barberini e il MAXXI di Roma, "Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO" 

L’autunno romano si iscrive sotto il segno di Pier Paolo Pasolini, a cento anni dalla sua nascita.  L’Azienda Speciale Palaexpo, le Gallerie Nazionali di Arte Antica e il MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo) racconteranno i tanti volti dello scrittore italiano attraverso un grande progetto condiviso. Il titolo riprende la frase pronunciata dal saggio Chirone nel film Medea (1969), che evoca la misteriosa sacralità del mondo: il mondo del sottoproletariato, arcaico, religioso, in netto conflitto con gli eroi di un mondo razionale, laico, borghese. Una riflessione quanto mai affascinante e attuale che promette un dialogo vivo con la contemporaneità. 

Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo a Torino

Appuntamento atteso e imperdibile del 2022 sarà inoltre l’inaugurazione del nuovo museo delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo a Torino. Il tempio della fotografia e della videoarte progettato da Michele de Lucchi aprirà le sue porte in primavera. Tra le esposizioni in programma una rassegna di fotografie di Paolo Pellegrin sul “ Climate change”.

 

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x