Martedì, 22 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Passato e presente, la sfida della pandemia e la voce di un Papa che non è riuscito a distinguersi

Bergoglio avrebbe potuto rappresentare il riferimento universale che, dal messaggio cattolico si estendesse a guida spirituale di tutti gli uomini e le donne, sconsolati e depressi dalla pandemia e alla ricerca di ancore sicure per il futuro

Di Pierfranco Faletti

08 Maggio 2021

Passato e presente, la sfida della pandemia e la voce di un Papa che non è riuscito a distinguersi

Fonte: lapresse.it

Per tredici anni, dalla prima elementare all’esame di maturità, sono stato allievo dell’Istituto Gonzaga di Milano. Ottima scuola, con ottimi professori: i Fratelli delle Scuole Cristiane, integrati da alcuni insegnanti laici, anch’essi di primo livello.
Tre volte alla settimana, le nostre giornate iniziavano con la Santa Messa e le feste, cosiddette comandate, erano per noi una gioia religiosa e di svago.

Ricordo positivamente quel periodo e lo rivivrei come l’ho vissuto allora. Che cosa mi è stato insegnato? A vivere in modo corretto ed etico, insieme alla conoscenza della storia e dell’essenza della religione cattolica, con i suoi principi chiari, inequivocabili, quasi sacri. C’era una linea direttrice nei comportamenti e nell’impostazione del modo di vivere: la famiglia, lo studio, il lavoro, i sentimenti, il rapporto con gli altri, l’educazione, la tolleranza, la comprensione

Tutto era sintetizzato in una semplice parola: la dottrina della Chiesa. Ed era una dottrina forte, spesso dura da osservare, ma trascinante. Rappresentava una parte importante del mondo delle ideologie politiche, sociali e soprattutto religiose, di cui noi eravamo allora completamente imbevuti: comunismo, liberalismo e cattolicesimo.

A molti di noi piaceva “credere”, ci sentivamo più adulti, meno inferiori agli altri, perché nelle ideologie tutti sono uguali.
Erano il nostro Instagram, il nostro Facebook, Twitter e Linkedin. C’erano sempre nuovi obbiettivi, traguardi da raggiungere, emozioni che il danaro e il consumismo, non ti riescono a dare. Ricordo le figure ieratiche e carismatiche dei Papi di quel periodo: PIO XII, Papa Pacelli, Giovanni XXIII, Papa Roncalli e Paolo VI, Papa Montini che, nelle loro apparenti diversità, erano simboli per tutti.

La dottrina aveva, nello loro parola, il senso più alto e loro la rendevano più credibile e più accettabile.
Viviamo oggi in un mondo privo di ideologie, senza credo, senza una visione delle vicende del mondo, partecipate con la superiorità di chi possiede motivi esistenziali più elevati.

L’attuale pandemia, con la sua tragica realtà, ha chiuso, al contrario di quanto successo nel passato, vedi per esempio la peste del Seicento a Milano, le Chiese ed ha chiuso tutti i luoghi, dove collettivamente si sviluppava il pensiero e la cultura.
Ha pertanto materializzato ancora di più la nostra esistenza. Purtroppo la parola dell’attuale Pontefice non è mai uscita dal coro. Bergoglio avrebbe potuto rappresentare il riferimento universale che, dal messaggio cattolico si estendesse a guida spirituale di tutti gli uomini e le donne, sconsolati e depressi dalla pandemia e alla ricerca di ancore sicure per il futuro. La Chiesa, infatti, anche in questi tempi di Covid, resta un’istituzione immutabile, cui fare affidamento.

Il Papa invece si è limitato ad impersonare, soltanto, uno dei tanti leaders mondiali presenti sui media, con la loro banale quotidianità. Non si è imposto come figura planetaria di altissimo profilo etico e morale, in grado di parlare a tutti e di dare speranze e sogni ad un mondo paralizzato.

Una grande occasione mancata, per la centralità del Papato, per la cultura cristiana dell’Occidente e soprattutto per alleviare i nostri mali. Buona parte degli insegnamenti che ho ricevuto in quegli anni, li ho forse dimenticati, ma la mia vita di allora la ricordo bene e la rimpiango.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x