Sabato, 13 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Pierangelo Repanati, chi è il giornalista ucciso a Lodi: famiglia, moglie e figli

Tutto quello che c'è da sapere su Pierangelo Repanati, ecco chi è il giornalista morto nel Lodigiano:

28 Giugno 2022

Pierangelo Repanati, chi è il giornalista ucciso a Lodi: famiglia, moglie e figli

Fonte: Facebook

Ecco chi è veramente Pierangelo Repanati, il giornalista ucciso in provincia di Lodi, a Corte Palasio. L'uomo aveva 57 anni e, oltre alla carriera di giornalista, aveva intrapreso anche quella politica, diventato tempo fa primo cittadino del suo comune nel Lodigiano. 

Pierangelo Repanati, chi è il giornalista ucciso a Lodi

Per il momento non si sa con certezza cosa sia successo. L'ipotesi analizzata dagli inquirenti è che l'uomo sia stato sgozzato da ladri che avevano fatto irruzione nella sua abitazione. L'uomo gli avrebbe sopresi e loro lo hanno assalito. A dare l'allarme sono stati i vicini di casa di Pierangelo Repanati, dopo che, dalla sua abitazione, hanno sentito varie grida di aiuto. In particolare, sembra che la colluttazione sia andata in scena in giardino. Quando i vicini sono accorsi sul posto, hanno trovato il giornalista riverso a ridosso della porta di casa.

Palasio sarebbe stato ucciso da due fendenti, due coltellate alla gola. L'uomo stava innaffiando il suo giardino quando avrebbe sorpreso gli intrusi che lo hanno aggredito.

Repanati era giornalista professionista. Inoltre, come già accennato, dal 2004 al 2009 aveva ricoperto anche il ruolo di primo cittadino a Corte Palasio. Sul posto sono giunti anche il magistrato di turno e i carabinieri per i rilievi scientifici. Il giornalista viveva da solo e attualmente faceva il consulente in uno studio di Lodi. "Era una brava persona, viveva fino a qualche tempo fa con l'anziana madre poi venuta a mancare - hanno detto i concittadini che ieri notte si sono ritrovati davanti a casa sua -. Recentemente aveva insistito affinché nell'abbazia di Abbadia Cerreto, a pochi chilometri da dove abitava, tornasse la celebrazione della Messa in latino. Era molto credente, cattolico praticante".

Pierangelo Repanati: famiglia, moglie e figli

Si sa poco della vita privata di Pierangelo Repanati. Al momento dell'aggressione era solo in casa. Non è ancora chiaro se avesse o meno una famiglia. Se avesse mai avuto una moglie e dei figli. Certo era molto amato all'interno della sua comunità. "Il carissimo Amico Pierangelo Repanati è stato strappato alla vita nel modo più tragico. Un Giornalista col pallino della verità. Un Amico sincero. Un Uomo di Fede. Una rarità. Una perdita devastante. Dio uno e trino ti accolga con abbraccio paterno, fraterno e materno", è uno dei post su Facebook.

Dal canto suo, l'attuale sindaco Claudio Manara del comune ha dichiarato: "Per una comunità così piccola, questo è un fatto gravissimo. Un'azione efferata che colpisce tutti noi". "Apprenderemo poi l'esatta dinamica di quanto avvenuto ma intanto - prosegue -, abbiamo la certezza che una persona ha perso la vita con dinamiche molto violente. I malviventi, comunque, potrebbero essere stati ripresi dalle telecamere agli ingressi del nostro paese. Non è scontato, perché potrebbero anche essere passati dai campi, ma è probabile. Pierangelo era una persona sensibile, attenta ai bisogni della comunità".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x