Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Confcommercio: pioggia di critiche per la nuova stretta del Governo sul Green Pass

Il componente di giunta di Confcommercio Enrico Postacchini: "Va evitato, ad ogni costo, che pandemia e crisi economica inneschino una pericolosa emergenza sociale"

06 Gennaio 2022

Sulla questione dell'estensione dell'obbligo di Green pass ordinario anche per l'accesso a tutte le attività commerciali, Confcommercio fa sapere che bisognerà "contenere l'impatto organizzativo di un improprio ruolo di controllo e verifica da parte degli esercenti". La confederazione di settore ha poi rincarato la dose, aggiungendo che "va evitato, a ogni costo, che pandemia e crisi economica inneschino una pericolosa emergenza sociale".

Ne deriva molta cautela e prevenzione, ma senza caricare sulle spalle degli esercizi commerciali obblighi che non spettano a loro. Questo il messaggio lanciato da Confesercenti all'indomani della nuova stretta varata dal governo sull'estensione dell'obbligo di Green pass anche per accedere a tutte le attività commerciali, fatte salve le 'eccezioni' per le esigenze essenziali, per fare in modo di contenere l'emergenza Covid e che introducintrodurre il controllo del green pass anche per negozi e centri commerciali.

Confcommercio critica la scelta del governo sull'estensione del Green Pass

"Vaccini e green-pass stanno sorreggendo la ripartenza delle attività e va evitato, ad ogni costo, che pandemia e crisi economica inneschino una pericolosa emergenza sociale. Ma scelte impegnative richiedono attenta e precisa programmazione e preparazione. Occorrerà, dunque, contenere l'impatto organizzativo di un improprio ruolo di controllo e verifica da parte degli esercenti", osserva Enrico Postacchini, componente di giunta di Confcommercio. "Si ripropone, inoltre, il problema - segnala - già sperimentato nel ciclo dei provvedimenti emergenziali di sospensione o limitazione delle attività, della concreta individuazione delle 'eccezioni' e delle 'esigenze essenziali e primarie' con il connesso rischio di scelte contraddittorie o discriminanti".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x